Perché i gatti si mettono sul collo? È un modo per esprimere affetto?

A volte i comportamenti del peloso possono essere difficili da comprendere; ecco percà perché i gatti si mettono sul collo e cosa fare

Quando si ha un gatto è normale assistere ad alcuni comportamenti del felino che non sono sempre facili da comprendere; a tal proposito spesso ci si chiede perché i gatti si mettono sul collo e non vogliono più muoversi da lì. Questo comportamento ovviamente non è comune a tutti i gatti, ma moltissimi assumono tale atteggiamento; le spiegazioni possono essere diverse, ecco quindi le più comuni.

Il gattino sente freddo e ricerca calore


La prima spiegazione che sorge spontanea alla domanda perché i gatti si mettono sul collo è perché il gatto ricerca calore umano; probabilmente il felino sente freddo e cerca una fonte naturale di calore. Questa la trovano nella zona del collo dell’uomo; a tal proposito si può fare un discorso simile al perché i gatti ti dormono in testa. La ricerca di un luogo caldo è il motivo per cui certi gatti si comportano in questo modo.

Anche il mondo del web è pieno zeppo di video in cui è possibile assistere a tali movenze; non ci sono quindi problemi o anomalie in questo atteggiamento, ma solo la ricerca di calore. Inoltre il gatto che cerca calore nel collo del padrone è un gatto innamorato del padrone; in caso contrario, il peloso andrebbe alla ricerca di un atro modo per riscaldarsi. L’affetto nei confronti del proprio padrone è quindi una costante ed è anche un altro motivo che spinge il gatto a salire sul collo del padrone. Come dimostrare affetto al nostro gatto è importante per riuscire ad avere un gattino felice.

Ma con tante parti del corpo perché proprio il collo?

Una volta compreso che i gatti ricercano calore e lo fanno solo con il soggetto a cui vogliono bene, è normale porsi un’ulteriore domanda. Perché i gatti si si mettono sul collo, piuttosto che ricercare calore in altre parti del corpo? Cosa ha il collo di così speciale? I gatti sono creature molto intelligenti e se hanno scelto il collo, ci sarà sicuramente un fortissimo motivo che li spinge a tale ricerca. Il motivo principale deriva dai movimenti; durante il sonno la testa e il collo sono le uniche parti del corpo che subiscono meno movimento; a differenza degli arti superiori e inferiori, che tendono a muoversi decisamente di più. Inoltre testa e collo sono le parti del corpo che emanano più calore, a maggior ragione se si è coperti.

Il felino ti dimostra il suo affetto e non solo

Il profondo amore nei confronti del padrone e il senso di appartenenza sono anche due ulteriori motivi che spingono un gatto a comportarsi in questo modo. Il gatto in questo modo sta dicendo al proprio padrone che lo ama moltissimo; e non solo. Strofinare la testa sul collo e sulla testa del padrone permettono al gatto di trasportare il proprio odore all’umano; ciò implica una possessione e la completa disposizione dell’uomo. I gatti infatti credono di avere il pieno controllo del proprio padrone e impregnare del proprio odore il padrone significa anche allontanare eventuali altri gatti.

Calore e amore non sono però le uniche motivazioni

Dopo aver risposto in parte alla domanda perché i gatti si mettono sul collo, è normale credere che amore e calore non siano gli unici motivi per cui un gatto ama stare sul collo. Scegliere il collo come parte del corpo durante le ore notturne risulta avere senso; ma perché tale comportamento avviene anche quando il gatto e il padrone sono svegli? La spiegazione a tale domanda dipende dal fatto che i gatti amano tantissimo le altezze; mettendosi in un posto alto, i gatti hanno una visuale maggiore, se non completa, di tutto ciò che lo circonda. Perché i gatti amano le altezze? Ecco perchè Micio è così attratto dal vuoto. In questo modo possono rendersi conto prima dell’eventuale presenza di un pericolo.

E non solo, decidere di salire sulle spalle del padrone significa anche ottenere la sua completa attenzione; l’attenzione però comporta inevitabilmente anche l’addolcimento del padrone e le conseguenti coccole. Tale comportamento però può essere controproducente, soprattutto se il gatto prende il padrone alla sprovvista; una reazione istintiva di paura del padrone può scoraggiare il peloso, che può decidere di non comportarsi più in questo modo.

I gatti e gli umani sono creature abitudinarie

Ecco perché i gatti si mettono sul collo, tuttavia questo comportamento può rivelarsi pericoloso, soprattutto se si attua fuori dalle mura domestiche. Spesso capita di vedere, soprattutto nelle grandi città, dei gatti sulle spalle del padrone, come se si trattassero di bambini. Molti padroni infatti decidono di portare il proprio gatto con sé, soprattutto se questi è bene accetto anche a lavoro; tuttavia questo comportamento fuori casa può rivelarsi davvero molto pericoloso.

Sono tantissimi gli stimoli e gli impulsi esterni, che possono spaventare il gatto e possono provocarne una reazione; tale reazione però non solo può provocare danni al peloso, ma anche allo stesso padrone. Ad esempio se dovesse suonare un clacson, il gatto potrebbe spaventarsi e potrebbe saltare; in questo modo potrebbe quindi fare male involontariamente al viso del padrone e potrebbe perfino provocare un danno a se stesso. Il clacson è solo un banalissimo esempio, ma gli stimoli possono essere davvero tantissimi.

Cosa fare in questi casi?

Ecco perché i gatti si mettono sul collo e quali sono le motivazioni che spingono un peloso a comportarsi in questo modo; questo comportamento per quanto possa essere tenero e dolce, può essere davvero controproducente e perfino pericoloso, soprattutto se ci si ritrova fuori dalle mura domestiche. Portare il gatto a passeggio è un’abitudine che sta sempre più prendendo piede; proprio per questo in commercio esistono dei collari per gatti perfetti per uscire con il proprio gatto. Questo guinzaglio è sicuramente consigliabile; il collare è un mezzo sicuro con cui è possibile stare tranquilli. Come mettere il collare al gatto, facilmente è quindi di estrema importanza. Qualsiasi influenza esterna e qualsiasi stimolo che danno una reazione al gatto può essere quindi controllato con più tranquillità.

Perché il gatto lecca e mordicchia il collo

Appurati quindi i motivi del perché i gatti si mettono sul collo è normale chiedersi infine perché i gatti mordicchiano e leccano il collo del padrone. La motivazione di tale comportamento è l’affetto; questi gesti non sono altro che i baci che si scambiano gli umani. Il gatto sta dimostrando profondo affetto; spostano i vestiti degli umani che coprono il collo e iniziano a leccare e mordicchiare. Questo atteggiamento è di una dolcezza unica ed incredibile e risulta impossibile non commuoversi dinanzi a comportamenti di questo tipo.

Decidere di condividere la propria vita con un gatto significa anche assistere ad atteggiamenti di questo tipo; in ogni caso è splendido assistere a scene così dolci, ma risulta anche importante conoscere e comprendere i comportamenti del proprio gatto. Per qualsiasi altra informazione in merito o per qualsiasi dubbio sul comportamento del felino è consigliabile che chiediate il parere di un esperto; il veterinario e il comportamentista possono essere di enorme aiuto per comprendere alcuni atteggiamenti che non sono sempre facili da comprendere.

Vivere con un peloso è un’emozione unica, in grado di dare grandissime emozioni; anche se i loro atteggiamenti a volte possono essere fastidiosi, i gatti sono creature meravigliose che dimostrano tanto affetto. Fare in modo che il gatto si senta amato è responsabilità del padrone; il peloso merita tantissimo amore ed è splendido assistere a scene dolci e tenere come quelle che ogni giorno un padrone è in grado di dare al proprio gatto e viceversa.