I simpatici “padroni” del Crazy Cat Cafè

Un luogo di aggregazione e socialità che unisce cibo e amore per i gatti. A voi non sembra un'idea geniale?

Quella del Crazy Cat Cafè è un’iniziativa veramente davvero bella. Si tratta di un bar che crea la possibilità di una nuova vita per alcuni micetti sfortunati e permette loro di socializzare con altri gattini o con le persone che visitano e frequentano il bar.

Alba, la direttrice della struttura ha raccontato un po’ le vite dei 6 gattini che oggi sono i veri padroni del Crazy Cat Cafè. “Per loro il Crazy Cat Café è una seconda chance di vita”, ha detto Alba. I nomi dei simpatici gattini protagonisti del racconto di oggi sono Freddie, Mina, Bowie, Blondie, Elvis e Patti. Nomi da star della musica, ma con un passato turbolento.

gatto al vetro

Freddie viene da una vecchia cascina, dove veniva trattato male e dove ha perso un occhio. Salvato e curato dalla veterinaria che si occupa di tutti e sei i micetti, si è perfettamente integrato con gli altri e con i clienti. Blondie e Mina sono due sorelline. Come anche Elvis e Patti sono fratello e sorella. Tutti e quattro arrivano dall’associazione Cats on the world. Bowie è un trovatello che arriva dalle campagne del Trentino, ed è un vero simpaticone, conosciuto per la sua socievolezza. Tutti e sei sono giovani: hanno circa sette mesi, sono sterilizzati e microchippati.

C’è stata molta attenzione nell’inserimento dei gatti nella struttura. Sono stati scelti degli animali socievoli e giovani in modo che siano tutti più “adattabili” alle varie situazioni. Inoltre sono tutti seguiti da una veterinaria e da un team di comportamentalisti che garantiscono loro cura e benessere. “Sono stati fatti abitare tutti assieme per un mese: prima in quattro, poi in cinque per valutare la risposta a un soggetto esterno, infine in sei. I nuovi sono sempre stati accettati benissimo. Solo dopo un mese di convivenza li abbiamo trasferiti qui” ha raccontato Alba.

coppia con gatto

Il locale ovviamente è a misura di gatto con una serie di accortezze per i clienti e per i micetti. Il numero di coperti è limitato a soli 30 posti per evitare sovraffollamento e stress per i piccoli micetti. Inoltre la direzione ha chiesto ai clienti di non svegliare i gatti se stanno dormento e di non dedicar loro attenzioni indesiderate. L’idea del Crazy Cat Cafè è veramente brillante e con un nobile fine; inoltre è un bellissimo luogo di incontro e socialità.

LEGGI ANCHE: Gattino malformato Scottie ha capito come vivere la sua disabilità (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati