Il gattino Fudge torna a casa dopo essere stato in vacanza

Il gattino Fudge torna a casa dopo aver fatto da solo una vacanza molto avventurosa; il peloso ama viaggiare nel mese di Ottobre

I gatti ogni tanto decidono di uscire da casa e fare una passeggiata; passeggiata che però può diventare una vacanza. È quello che successo al peloso di questo storia dopo essere uscito da casa; il gattino Fudge torna a casa dopo alcuni mesi. Il peloso di diciassette anni ha deciso di fare una vacanza a trecento km di distanza.

Il gattino Fudge torna a casa dopo aver percorso oltre trecento km di strada; ha percorso la strada come ospite all’interno di un furgone di un signore che si trovava anch’egli in vacanza. Ottobre è il mese preferito del gatto per viaggiare; non era infatti la prima volta che il peloso decideva di fare una vacanza, ma li fa sempre nello stesso periodo. La proprietaria, Parisa Jenkins, è riuscita a rintracciare il suo peloso grazie al microchip; un veterinario del luogo in cui è stato trovato il gatto ha riconosciuto il peloso e ha messo l’annuncio sui social. Il gatto, però il giorno dopo, è riuscito a scappare di nuovo. Fortunatamente è stato nuovamente riportato e un signore si è proposto di riportalo, in macchina, dalla sua padrona. Ci sono 4 ragioni per cui il gatto prova a scappare.

Il gattino Fudge torna a casa quindi dopo un meraviglioso viaggio; nonostante la sua età avanzata, il peloso non mostra alcuna paura di esplorare il mondo da solo. Probabilmente la sua padrona, a causa del lavoro, non ha così tanto tempo libero come il peloso. Proprio per questo, Fudge, ogni tanto decide di viaggiare da solo. Per fortuna, il peloso non hai mai avuto problemi o incidenti durante i suoi viaggi; è sempre tornato incolume e senza problematicità fisiche. Evidentemente, ha pure la fortuna di trovare persone che si occupano di lui, durante i suoi viaggi avventurosi. Esistono 5 accessori per viaggiare in auto con il gatto in tutta tranquillità.

Sfortunatamente il peloso non può raccontare alla sua padrona le meravigliose esperienze che contraddistinguono i suoi viaggi. La padrona però sta valutando l’idea di utilizzare un GPS per riuscire a monitorare i viaggi del suo peloso, che ancora oggi si ostina a viaggiare. Il peloso avrà diciassette anni, ma ha la voglia di vivere e la forza di un gatto giovane e la curiosità di un cucciolo. Ci sono 4 cose da non fare quando lasci il gatto solo in casa.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati