Il gatto ha il naso secco: Perché?

Se il vostro gatto ha il naso secco, esistono numerosi motivi che potrebbero spiegarlo. Dai più ai meno gravi, ecco di che si tratta.

Primo piano di un gatto

Nell’articolo di oggi, vogliamo provare ad aiutare tutti i proprietari di felini che si ritrovano preoccupati perché il loro gatto ha il naso secco. Quali sono i motivi scatenanti?

Iniziamo dicendovi che, proprio come i cani, in generale anche i gatti hanno il naso bagnato. In ogni caso, se il vostro gatto ha il naso secco non dovreste preoccuparvi, almeno nella maggior parte dei casi.

Naso di un gatto

La prima cosa alla quale dovete fare attenzione, è l’ambiente in cui si trova il vostro amico a quattro zampe. Se il vostro gatto è stato troppo al sole, vicino ad un termosifone o all’interno di una stanza in cui non circola molta aria, allora si tratta di una condizione piuttosto normale.

 

Un ambiente secco, caldo o comunque con poco movimento di aria, è molto facile che porti il vostro gatto ad avere il naso secco. Prima di allarmarvi, dunque, controllate bene le condizioni dell’ambiente in cui il vostro felino vive.

Nasino di un gatto

Come detto, però, questa condizione potrebbe essere anche un sintomo di un problema di salute. Se, ad esempio, il vostro felino ha il naso secco con molte crosticine, potrebbe essere in corso una malattia batterica o virale.

Gatto sdraiato sull'asfalto

Associati a questi sintomi, potrebbero esserci anche molti starnuti, tosse e la presenza di muco di colore tendente al verde.

In alcuni casi, poi, potrebbe trattarsi addirittura di un problema legato all’alimentazione. Magari il vostro amico a quattro zampe non apprezza particolarmente il cibo che gli state dando, oppure non lo digerisce benissimo.

Gatto che si gratta

Come detto, quindi, un gatto con il naso secco non sempre deve far preoccupare il proprietario. Molto spesso, infatti, si tratta di problemi legati all’ambiente in cui vive, alla temperatura e all’umidità.

In ogni caso, però, per qualsiasi dubbio il nostro consiglio resta sempre lo stesso. Recatevi dal vostro veterinario di fiducia! Lui, meglio di chiunque altro, saprà indicarvi la cosa giusta da fare.