Il gatto Orazio salvato grazie ad un intervento difficilissimo

La speranza è l'ultima a morire! Non è solo un detto, ma è anche la storia di questo tenero gatto di nome Orazio.

Ecco a voi la assurda storia del gatto Orazio, un gatto torinese che era destinato all’eutanasia a causa delle sue gravi condizioni.

Il povero gatto Orazio ha sempre vissuto in strada, nella periferia della città di Torino insieme ad una colonia di gatti randagi. Quando lo hanno trovato in strada, i volontari dell’associazione Sfigatte lo hanno portato velocemente dal veterinario. Le sue condizioni erano critiche. “Aveva una frattura al coccige e aveva la vescica che occupava tutto l’addome. L’unica alternativa all’eutanasia sarebbe il catetere a vita” ha detto Laura Bettella, responsabile dell’associazione che ha trovato Orazio.

gattino bianco e marrone

Inserire un catetere ad un gatto e tenerlo per tutta la vita è una cosa impensabile e molto difficile da ottenere. Per tale motivo l’associazione e i veterinari avevano pensato che l’eutanasia fosse l’unica scelta.

Ad un certo punto però qualcosa si è mosso ed è arrivata la svolta. Laura ha ricevuto una chiamata dalla Clinica Borgo Po di Torino. Loro avevano intenzione di provare ad operare Orazio con un intervento molto complicato; l’intervento in di cui si parla lo hanno praticato solo 9 volte nel mondo e quindi il simpatico gatto è stato il decimo. L’operazione è riuscita perfettamente nonostante la difficoltà e Orazio ha superato brillantemente anche la fase successiva all’operazione.

gatto seduto

Grazie alla Dottoressa Piera Ferraris, Orazio oggi è vivo, e sta bene e noi siamo commosse per la felicità” spiega Laura in un intervista. Adesso il gattino è adottato dalla clinica torinese stessa ed è diventato la nuova mascotte della clinica. Lo staff lo adora ed Orazio adesso è in compagnia di Popi, un altro gattino della clinica, da anni mascotte della struttura, e lo hanno ribattezzato “il miracolato”, perché nessuno immaginava per lui questo incredibile lieto fine.

LEGGI ANCHE: Masate, aiutiamo la famiglia a ritrovare la piccola Rocket, la gatta è scomparsa da più di una settimana

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati