Il tuo gatto è asociale? Ecco come scoprirlo

Se vi siete chiesti almeno una volta se il vostro gatto fosse asociale, ecco un particolare test che può rispondere a questa domanda

Gatto arrabbiato

Si sa, il gatto è da sempre considerato l’animale asociale per eccellenza. Sarà per quella sua aria sempre disinteressata, superiore, da re del mondo.

Si dice da sempre che i felini siano interessati più al cibo che date loro che a voi stessi, ma è davvero così? Secondo la scienza, in realtà, i gatti sono i veri migliori amici dell’uomo.

Gatto su un tiragraffi

A prescindere dai miti e dalle credenze, però, sta di fatto che alcuni gatti sono asociali davvero. E, se pensate che il vostro amico a quattro zampe rientri in questa categoria, ecco un particolare test per riuscire a capirlo.

Il test per capire se il tuo gatto è asociale

Domanda numero uno: il tuo gatto conosce il suo nome? È molto importante per capire se il vostro felino sia o meno interessato a voi, sapere se sa come si chiama.

Per capirlo, potete fare un semplicissimo test. Provate a pronunciare, con la stessa intonazione, alcune parole molto simili al nome del vostro amico a quattro zampe. Infine, pronunciate il suo nome.

Gatto dentro una scatola

Se il vostro gatto mostra interesse solo dopo aver sentito il suo nome, è un punto a vostro vantaggio. In caso contrario, potreste davvero avere un gatto un po’ asociale.

Un altro modo per rispondere a questa domanda è capire se il vostro felino prova empatia per voi. Provate a mettervi vicino ad un oggetto che lo spaventa, ad esempio un’aspirapolvere, e iniziate a fare i complimenti all’oggetto.

L’obiettivo è quello di dimostrare al vostro amico a quattro zampe che l’aspirapolvere non è pericolosa. Se il felino piano piano si avvicina, ecco un altro punto per voi! Significa, infatti, che il vostro amico a quattro zampe si fida di voi.

Gatto bianco con gli occhi celesti

Terza domanda: al vostro gatto piace la vostra compagnia? Per rispondere a questa domanda, provate ad ignorare del tutto il vostro felino per alcuni minuti, ad esempio mentre leggete un libro.

Dopo un po’ iniziate a chiamarlo e invitatelo ad avvicinarsi a voi. Se il vostro amico a quattro zampe viene, significa che è molto interessato alle vostre coccole e al vostro affetto. In caso contrario, forse il vostro rapporto ha bisogno di essere approfondito un po’. Provate, ad esempio, a giocare un po’ di più con lui.

Due gattini rossi

Concludiamo il test con l’ultima prova, la più difficile da superare. Il tuo gatto preferisce il cibo a voi? Per rispondere a questa domanda, non dovete far altro che mettere un po’di cibo per terra e sedervi qualche metro più in là.

Prendete un giocattolo e iniziate a chiamarlo, invitandolo al gioco. Se sceglie voi invece che il cibo, allora è fatta: non avete assolutamente un gatto asociale! In caso contrario, provate a ripetere l’esperimento più volte al giorno. La speranza, infatti, è che il gatto scelga il cibo perché affamato in quel momento!