Come insegnare al gatto a stare fuori da una stanza?

Micio non fa altro che lamentarsi perché vuole entrare giusto nell'unica stanza "proibita"? Ecco qualche trucchetto per dissuaderlo

Non è un’impresa proprio semplice insegnare al proprio gatto a stare fuori da una stanza. Il motivo? Micio è un animale molto curioso e caparbio, perciò quando decide di fare qualcosa è davvero difficile distoglierlo dal suo obiettivo!

Ma come sempre qualche soluzione ci può tornare utile per arginare il problema, metodi molto semplici che a poco a poco possono “correggere” il comportamento sbagliato del gatto.

Vediamo insieme come possiamo insegnare al gatto a stare fuori da una stanza, cosa importantissima soprattutto per tenerlo alla larga da potenziali pericoli.

Tieni la porta chiusa

gatto davanti alla porta

Ok, forse ti sembrerà troppo scontato ma il modo migliore per tenere un gatto fuori da una stanza è rendergliela inaccessibile. Non è impossibile insegnare a Micio qualcosa ma per cominciare puoi disabituarlo a frequentare quello spazio.

Questo metodo è efficace solo in parte perché in questo modo non gli insegni a non fare qualcosa, semplicemente lo tieni alla larga dalla stanza “proibita”. Senza contare, poi, che i gatti sono anche animali molto intelligenti e non è raro che imparino come aprire la porta senza il nostro aiuto…

Non assecondarlo

gatto sotto al tavolo

E a proposito dell’intelligenza (e della furbizia) dei gatti, spesso quando teniamo la porta della stanza chiusa Micio comincia ad essere un tantino insistente. Prova ad attirare la nostra attenzione graffiando la porta o provando a spingerla con la zampina, talvolta persino guardando verso di noi e miagolando a più non posso.

Qui le possibilità sono due (e una è sbagliata). Se Micio graffia la porta perché vuole entrare in quella stanza e lo assecondi, interrompendo ciò che stai facendo per aprirla e (ancora peggio) gli dai pure una carezza, non fai altro che “insegnargli” che con quel comportamento può ottenere ciò che vuole. La seconda possibilità è quella corretta: devi semplicemente ignorarlo, finché non troverà di meglio da fare.

Usa dei dissuasori naturali

gatto con gli occhi azzurri

Esistono in commercio dei prodotti che possono aiutarti a insegnare al tuo gatto a stare fuori da una stanza. Sono dei deterrenti, o meglio dissuasori, che basta spruzzare negli angoli o in questo caso proprio sulla porta in modo da rendergliela poco gradita.

Ma se vuoi evitare prodotti che non sono proprio naturali al cento per cento, puoi optare per delle sostanze assolutamente innocue che giocano esclusivamente sul loro profumo, che per i gatti non è proprio piacevole. Tanto per fare qualche esempio: agrumi come arance e limoni, eucalipto, aceto, spezie come il pepe, lavanda, gerani. Prova con gli oli essenziali che hanno un aroma ancor più accentuato!

Prova con i rumori

gatto spaventato

I gatti non amano i rumori particolarmente forti perché ne sono spaventati. Considera che l’udito di Micio è molto più sviluppato e fine del nostro, quindi anche suoni che per noi sono poco fastidiosi per lui possono diventare un vero incubo.

Non ti stiamo dicendo di spaventarlo, perché questo non ti consentirà di insegnare al gatto a stare fuori da una stanza. Piuttosto lo porterà ad aver paura di te ogni volta che ti avvicini a lui. Cerca di sfruttare dei rilevatori di movimento che emettono suoni molto sottili ma comunque fastidiosi per il gatto, in modo che di volta in volta sarà sempre meno propenso ad avvicinarsi alla porta di quella stanza.

Il metodo del nastro adesivo

gatto su una sedia

Non tutti ne sono a conoscenza ma, sebbene i gatti adorino scoprire materiali sempre nuovi, ce ne sono alcuni che proprio non sopportano. E uno di questi è il nastro adesivo o comunque qualsiasi materiale che resti appiccicato alle zampe.

Potresti sfruttare questi materiali per insegnare al gatto a stare fuori da una stanza. Basta posizionare strategicamente del nastro biadesivo sulla porta o anche sul pavimento davanti all’uscio e vedrai che l’effetto sarà immediato. Micio ci cascherà la prima volta, ma in quelle successive ci penserà su prima di avvicinarsi rischiando di restare con i pezzettini di nastro adesivo attaccati addosso!

Prova a distrarlo

gatto che gioca

I metodi per insegnare al gatto a stare fuori da una stanza che abbiamo visto non sono efficaci al cento per cento. Sono più che altro dei deterrenti per cercare di tenerlo lontano da quell’ambiente della casa che proprio non vogliamo che frequenti. Può darsi che sia perché quella stanza conserva oggetti o sostanze pericolose o semplicemente che si tratti della camera da letto e non vogliamo che Micio frughi fra le lenzuola o tra le nostre cose.

Se vuoi qualcosa di un tantino più efficace puoi provare a reindirizzare il suo comportamento. In poche parole a distrarlo! Per farlo non ti occorrono chissà quali attrezzi o tecniche, semplicemente ogni volta che vedi Micio davanti alla porta che graffia o miagola perché vuole entrare nella stanza proibita, prendi uno dei suoi giocattoli e attira la sua attenzione.

Per la stessa ragione evita di tenere le sue cose proprio dentro la stanza che non vuoi che frequenti. È naturale che tenendovi dentro il tiragraffi, i giocattoli o il suo giaciglio preferito voglia entrarci di continuo!

Usa il rinforzo positivo

gatto arancione

La maggior parte dei gatti sarà interessata al giochino col proprio umano ma (sfortunatamente) solo per qualche minuto. I piccoli felini domestici si annoiano facilmente e questa tattica della distrazione col giocattolo non durerà per sempre, questo dobbiamo dirtelo. E allora che fare?

Come sempre il miglior modo per addestrare un gatto e qualsiasi altro animale domestico è il rinforzo positivo, vale a dire quel metodo che prevede una ricompensa ogni volta che il Micio si comporta bene. Non devi sgridarlo perché otterresti soltanto l’effetto contrario, cioè un gatto che non ha imparato niente e che per giunta si arrabbia con te ed è innervosito dalle tue urla.

Per insegnare al gatto a stare fuori da una stanza ci vuole tempo e tanta (ma tanta) pazienza. I gatti sono un po’ più restii all’addestramento, cosa che invece viene quasi spontanea ai cani tanto per fare un esempio. Tuttavia non credere che sia impossibile insegnare qualcosa al tuo Micio…non è assolutamente vero! Devi solo provare diversi metodi finché non trovi quello che più si adatta al temperamento del gatto e a poco a poco ti accorgerai che imparerà a stare alla larga dalla stanza proibita, senza fare troppe storie!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati