Kiev, continuano le staffette per salvare gli animali, ma serve l’aiuto di tutti

I volontari che stanno salvando gli animali che vivono nelle zone di guerra, hanno bisogno dell'aiuto di tutti per farcela

Le staffette non si fermano mai. A Kiev migliaia di volontari stanno facendo di tutto per salvare più cani e gatti possibili. Loro vogliono dargli una seconda possibilità e non si arrenderanno mai, proprio come hanno fatto fino ad ora.

I volontari stanno organizzando delle staffette per salvare tutti gli animali domestici rimasti intrappolati a Kiev ma ora non ce la fanno più da soli. Hanno bisogno di soldi per il carburante, beni di prima necessità e medicine.

Sfortunatamente anche le staffette si pagano e senza l’aiuto di tutti, questi animali non ce la faranno mai ad uscire da Kiev. In Italia moltissime associazioni si sono mobilitate per far arrivare tutto l’aiuto possibile, ma sembra non bastare.

Ora tutti i rifugi sono pronti ad accogliere i cani e i gatti che provengono dall’Ucraina, ma se nessuno va a prenderli, moriranno lì tutti soli. Le scene che i volontari si trovano davanti sono davvero tristissime e molto dolorose.

Ci sono animali rinchiusi in gabbia da giorni e altri invece, che una volta arrivati al confine, vengono rifiutati e devono tornare indietro. Queste povere creature non ce la faranno mai a sopravvivere ai bombardamenti e alla fame e alla sete, dobbiamo aiutarli.

“Una staffetta italiana, (In viaggio con Elpis) è pronta per il lungo viaggio della salvezza. Elpis, dall’§Italia arriverà al confine ucraino dove ad aspettarlo ci sarà un’altra staffetta carica di cani e gatti provenienti da Kiev”, scrivono i volontari che stanno contribuendo ad aiutare.

E ancora: “Al momento non ci sono fondi per sostenere queste staffette. Gli animali da trarre in salvo sono tantissimi. Questi grandi mezzi avranno bisogno di molto carburante. Serviranno viveri e tutto il necessario per un lungo ed estenuante viaggio. Senza il vostro aiuto sarà impossibile realizzarlo“.

Per chiunque volesse aiutare questi volontari dal cuore enorme, può cliccare sul post di Facebook qui in alto. All’interno troverete tutte le informazioni per poter aiutare. Con un po’ ciascuno si può fare la differenza. Aiutiamo i volontari che stanno facendo il possibile per salvare cani e gatti. Non lasciamoli soli!

LEGGI ANCHE: Charlie Brown, il gattino abbandonato a pochi giorni di vita

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati