La lettera di un gattino che ha attraversato il Ponte dell’Arcobaleno

Questa meravigliosa lettera parla di un gattino che ha appena salutato i suoi umani per attraversare il ponte

La perdita di un animale domestico è sempre dolorosa, ma questo gattino ha voluto scrivere una lettera per i suoi umani. Voleva salutarli per l’ultima volta e dirgli tutto ciò che non ha mai potuto dire, ringraziandoli per il tempo trascorso insieme.

“Umano, vedo che stai piangendo perché è giunto il mio momento di partire. Per favore, non piangere, voglio spiegarti alcune cose. Sei triste perché me ne sono andato e io sono felice perché ti ho incontrato. Quanti come me muoiono ogni giorno senza aver incontrato qualcuno di speciale?”, dice il gattino. A volte noi animali dobbiamo trascorrere così tanto tempo da soli. Conosciamo solo il freddo, la sete, il pericolo e la fame. Dobbiamo preoccuparci di come prenderemo qualcosa da mangiare e dove passeremo la notte al riparo.”

gatto e arcobaleno

“Vediamo tanti volti ogni giorno che passano senza guardarci, e a volte è meglio che non ci guardino nemmeno prima che si accorgano che ci siamo e ci maltrattino. A volte siamo estremamente fortunati che tra così tante persone un angelo passi e ci venga a prendere. A volte gli angeli vengono in gruppi e sono organizzati, a volte ci sono altri angeli lontani che mandano aiuto per noi. E lì tutto cambia. Se necessario, ci portano da qualche veterinario che ci aiuta a stare meglio. Scelgono una parola strana e la pronunciano ogni volta che ci vedono.”

“Dicono un “nome” noi lì ci sentiamo speciali, smettiamo di essere anonimi, di essere uno dei tanti. Non siamo più un gattino qualsiasi, siamo esattamente quel nome. E sappiamo cos’è una casa. Hai idea di quanto sia importante per noi? Non dobbiamo più avere paura, niente più fame, niente freddo, niente dolore, niente pericolo. Se solo potessi renderti conto di quanto questo ci rende felici. Per noi ogni casa è un palazzo, non ci preoccupiamo più se sta per piovere, se passa un’auto leggerissima o se qualcuno ci farà del male. E soprattutto non siamo più soli perché a nessun animale piace la solitudine, cosa chiedere di più?”

gattino e donna

“So che la mia partenza ti rattrista, ma dovevo andare adesso. Voglio chiederti di non biasimarti per niente, ti ho sentito singhiozzare perché pensi che avresti dovuto fare qualcosa di più per me. Non dirlo, hai fatto molto per me! Senza di te non avrei conosciuto tutta la bellezza che porto con me oggi. Dovresti sapere che noi animali viviamo il presente intensamente e che siamo molto saggi: godiamo di ogni piccola cosa di ogni giorno e dimentichiamo rapidamente le cose brutte del passato. La nostra vita inizia quando conosciamo l’amore, lo stesso amore che tu mi hai dato, angelo mio senza ali e con due gambe”.

micio

LEGGI ANCHE: Gatto e cane giocano, ma c’è un terzo spettatore a dir poco preoccupato (VIDEO)

“Dovresti sapere che anche quando trovi un animale molto anziano e che ha poco tempo a disposizione in questo mondo, gli fornisci un enorme conforto accompagnandolo nel suo ultimo passaggio. Come ti ho detto prima, a nessun gattino piace stare da solo e ancor meno quando ci rendiamo conto che stiamo per partire. Potrebbe non essere importante per te, ma avere uno di voi al nostro fianco che ci accarezza e ci tiene la zampina ci aiuta ad andarcene in pace.”

gattino sul letto

“Non piangere più. Me ne vado felice. Porto con me il ricordo del nome che mi hai dato, del calore della tua casa che in questo periodo è diventata mia. Prendo il suono della tua voce che mi parla anche se non sempre ho capito cosa stavi dicendo. Porto nel cuore ogni carezza che mi hai dato. Tutto quello che hai fatto per me è stato molto prezioso e ti ringrazio infinitamente, non so come dirtelo perché non parlo la tua lingua ma sicuramente nei miei occhi hai visto la mia gratitudine”.

“Ti chiederò solo due favori. Asciugati le lacrime e inizia a sorridere. Ricorda com’è stato bello vivere insieme in questo periodo. Ricorda gli scherzi che ho fatto per tirarti su il morale. Rivivi come me tutte le cose belle di questa vita. E non dire che non adotterai un altro animale perché hai tanto sofferto con la mia partenza. Senza di te non avrei vissuto così bene come ho vissuto. Per favore, non farlo! Ce ne sono tanti come me che aspettano qualcuno come te. Dai loro quello che hai dato a me per favore, loro ne hanno bisogno proprio come ne avevo bisogno io.”

ragazzo e gatto

“Non trattenere l’amore che vuoi dare per paura di soffrire. Segui i miei consigli e fai tesoro del bene che condividi con ognuno di noi. Riconosci che sei un angelo per noi animali e che senza persone come te la nostra vita sarebbe più difficile di quanto immagini. Continua con il tuo nobile compito che ora tocca a me essere il tuo angelo. Ti accompagnerò lungo la tua strada e ti aiuterò ad aiutare gli altri come me. Parlerò con altri animaletti che sono qui, racconterò loro tutto quello che hai fatto per me e ti indicherò e dirò con orgoglio “questa è la mia famiglia”.”

gattino e donna

“Il mio primo compito ora è aiutarti da qui, in modo che tu non sia più triste. Stanotte, quando guardi il cielo e vedi una stella lampeggiare, voglio che tu sappia che sono io che ti faccio l’occhiolino, ti faccio sapere che sono arrivato sano e salvo e ti ringrazio per l’amore che mi hai dato. Ti saluto per ora senza dire “arrivederci” ma a più tardi. C’è un paradiso speciale per le persone come te, lo stesso paradiso dove andiamo noi e la vita ci premierà facendoci rincontrare di nuovo lì. Io ti aspetterò”, così conclude il gattino la sua meravigliosa lettera.

LEGGI ANCHE: Un uomo salva da una vita di sofferenza un gatto che nessuno oserebbe toccare

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati