Il Gatto Hachi considerato un vero e proprio portafortuna in Giappone, ecco la sua storia

Vi raccontiamo la storia del gatto Hachi, un felino diventato famoso in Giappone che oggi è considerato un vero e proprio portafortuna

Gatto Hachi portafortuna in Giappone

Oggi vi raccontiamo una bella storia, quella del gatto Hachi che è diventato in Giappone una vera e propria star. E’ considerato da tutti un fantastico portafortuna e le persone di tutta la Nazione viaggiano per moltissimi chilometri per andare a trovarlo.

In fondo si sa, i gatti sono da sempre considerati degli animali mistici. Sarà per quell’aria misteriosa che si portano sempre dietro o sarà perchè fin dai tempi più antichi sono stati venerati da numerose popolazioni. Basti pensare all’antico Egitto, in cui erano considerati degli animali sacri.

Gatto Hachi bianco

E, dopo tutto questo tempo, ancora oggi sono tantissime le superstizioni e le leggende che ruotano attorno a questo animale. A dimostrazione di questo, vi raccontiamo la storia del gatto Hachi.

La vicenda di Hachi inizia nell’Aprile del 2011. Un periodo molto particolare in Giappone, ancora scosso dai recenti avvenimenti. Nel Marzo di quello stesso anno, infatti, lo stato del Sol Levante è stato sconvolto da uno dei terremoti più forti della storia.

Gatto Hachi insieme ad un giocattolo

Un terremoto di magnitudo 9.0 che è avvenuto nella regione di Tohoku. Un disastro che ha registrato circa 30mila vittime, tra defunti accertati e dispersi mai più ritrovati.

Un mese dopo, è nato lui, il gatto Hachi. Un gatto bianco, con due macchie nere sulla testa che ricordano il simbolo 8 in lingua kanji. Ed è proprio questo che significa Hachi in giapponese: otto.

Gatto sopra una tastiera

La sua storia inizia quindi in un periodo difficile per il Giappone, messo in ginocchi da questo terribile avvenimento. E così, subito dopo averlo adottato, il padrone di Hachi decide di affidare a lui le speranze di tutta la popolazione giapponese.

Oltre alle numerose vittime, anche l’economia del Giappone risentì moltissimo di quel terremoto. Le imprese facevano fatica a rialzarsi e la situazione era davvero drammatica.

Il gatto Hachi insieme ad un gatto rosso

 

E così, il padrone di Hachi, un uomo che possiede una tabaccheria, decise di attribuirgli dei poteri positivi, in occasione della Festa della Speranza. L’obiettivo era quello che Hachi riuscisse a portare fortuna a tutti gli imprenditori locali.

Da allora, sono tantissime le persone che ogni giorno entrano nel tabacchino per vedere e toccare il gatto. Si dice che Hachi sia davvero un porta fortuna e che tutte le persone che lo hanno incontrato abbiano goduto del suo buon auspicio.