La storia di Pippa, la gattina trovata dentro un cestino della spazzatura (VIDEO)

Una gattina di nome Pippa è stata salvata dai rifiuti grazie a una coraggiosa donna che l'ha curata assieme ai suoi fratellini (video)

Qualsiasi momento può diventare un’occasione per salvare vite in difficoltà, anche una semplice passeggiata al parco. Pippa, assieme ai suoi fratellini, è stata molto fortunata grazie al coraggio di una donna.

La ragazza in questione è Jess Thoren e vive a Brooklyn, New York. Il suo amore per gli animali, in particolare gattini, è immenso ed è proprio grazie a questo che i cuccioli sono salvi.

Jess stava camminando in un parco, quando ha sentito dei lamenti provenire da un cestino della spazzatura. Capì che si trattava di una richiesta di aiuto e andò a controllare.

Con stupore la ragazza trovò ben tre gattini nati giusto qualche giorno prima. Pensò subito che qualcuno li aveva abbandonati in modo crudele, così decise di salvarli.

La ragazza aveva già un altro gattino, di nome Panda e salvato poco prima, quindi non sapeva se era il caso. I piccoli, però, erano affamati ed avevano bisogno di cure, quindi si mise subito all’opera.

Tra i quattro, Pippa era quella che aveva maggiori problemi di salute. Infatti, Jess notò un’infezione molto grave provocata dai suoi bisognini.

In un primo momento, la ragazza pensò di ricorrere all’eutanasia ma rimase colpita dal carattere forte che aveva la gattina, così intraprese le cure di cui aveva bisogno.

Durante la sua crescita, Pippa ha sostenuto vari interventi chirurgici per poter recuperare al meglio la sua salute.

I sacrifici fatti per lei oggi ci fanno capire che ne è valsa la pena. La gattina è piena di energia e ha ripristinato tutte le sue forze. Il video che segue riassume la sua storia.

Inoltre, poco dopo aver lasciato la casa di Jess, Pippa ha trovato la sua famiglia assieme a un’altra gattina che viveva assieme a lei, Panda.

Per le due è giunto, finalmente, il momento di godersi la vita nella loro nuova casa che, ogni giorno, le dà tutto l’amore possibile.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati