La storia di Principessa, la gatta mascotte dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino

Ecco la commovente storia dell'amicizia nata tra la splendida gattina e la giovane soccorritrice Crystel

Per quasi un decennio Principessa è stata la gatta mascotte dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Ogni giorno qualcuno si prendeva cura di lei. Tra le tante persone dal cuore d’oro che in questi anni hanno accudito Principessa, ce n’è stata una davvero speciale.

Si tratta di Crystel, una giovane soccorritrice del 118, che è riuscita ad instaurare con Principessa un rapporto davvero speciale. C’è da dire però che all’inizio non è stato per niente facile. La gattina inizialmente, essendo selvatica, si è mostrata molto diffidente nei confronti del genere umano.

Con Crystel, però, giorno dopo giorno Principessa è riuscita ad instaurare un legame fatto di amicizia e di puro affetto. Ed è stata proprio la giovane soccorritrice a scoprire che la splendida gatta aveva un brutto male. Accarezzandola ogni giorno, infatti, Crystel ha scoperto che Principessa aveva un tumore.

principessa gatta salvata

Dopo aver appurato il brutto male che ha colpito la gattina, la giovane Crystel e sua mamma non ci hanno pensato due volte a portare la pelosetta dal veterinario per salvarla. I medici sono stati costretti a rimuovere un’intera fila di mammelle. Quello che è successo dopo, però, ha davvero dell’incredibile.

Mamma e figlia non sapevano infatti che nel frattempo medici, infermiere e il resto del personale sanitario dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino hanno organizzato alcune collette per contribuire a salvare la vita alla bellissima Principessa.

Grazie alla raccolta fondi si è riusciti a coprire per intero le spese veterinarie per l’operazione a cui è stata sottoposta la gatta. Dopo l’asportazione del tumore maligno al terzo stadio, Principessa sta trascorrendo il periodo di convalescenza proprio a casa della sua salvatrice.

la storia di principessa

Nonostante l’operazione, la miciona ha nel sangue le metastasi e tra un mese dovrebbe iniziare un ciclo di chemioterapia per poi sottoporsi ad un nuovo intervento chirurgico. Con l’augurio e la speranza che Principessa possa guarire al più presto e vivere la sua vita circondata dall’amore e dall’affetto di tutti coloro che la amano.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora leggi anche: Un uomo ha abbandonato il gatto di sua moglie sostituendolo con uno uguale: la storia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati