Lia e Lucky, i due gattini vittime di un’ingiustizia che ora cercano la felicità

La storia di Lia e Lucky, i due gattini vittime di un'ingiustizia che ora cercano l'amore e la felicità

Gatti che osservano

I protagonisti della storia di oggi si chiamano Lia e Lucky e sono due gattini che stanno cercando la felicità.

A guardare le loro foto è impossibile non vedere i loro occhi spauriti. Occhi che sono frutto di ciò che hanno passato, dell’ingiustizia subita.

La storia di oggi è una storia di abbandono. Una di quelle storie che ancora una volta ci aiuta a capire quanto ancora ci sia da lavorare per la questione degli abbandoni, un argomento sempre troppo emergente nel nostro paese e nel mondo intero.

Lia e Lucky hanno un anno e hanno vissuto sempre insieme. Sono come fratelli e adesso separarli sarebbe impossibile.

I due amici a quattro zampe sono stati adottati da piccoli. Per un anno hanno vissuto con la loro famiglia, per poi ritrovarsi da un giorno all’altro in un rifugio per animali.

La sua famiglia si è infatti trasferita e ha deciso di non portare con sé i due felini. Lia e Lucky quindi si sono ritrovati da un giorno all’altro in un rifugio a fare i conti con la solitudine.

Dopo aver vissuto per un anno la felicità di una vita in famiglia, la loro esistenza è stata stravolta e adesso è tutto da rifare.

La loro battaglia in cerca di una nuova famiglia è appena iniziata. La speranza è che i due felini possano essere adottati insieme, perché ormai sono davvero inseparabili.

A prendersi cura di loro oggi sono i volontari della Progape Ourense. I gattini sono descritti come due amici a quattro zampe allegri e affettuosi.

La speranza è come detto che presto possano trovare una famiglia. Persone che vogliano prendersi cura di loro e che sappiano regalargli nuovamente una vita felice e piena di amore.

Proprio come è successo a Shireen, il gattino sopravvissuto al congelamento che oggi è finalmente felice.