Lil Bub: la gatta nana e polidattile star del web

gatto-con-lingua-di-fuori

Lil Bub è una gatta con particolari caratteristiche che la rendono davvero speciale.  La sua lingua sta sempre di fuori, è molto più piccola rispetto ad un normale gatto domestico ed ha un numero maggiore di polpastrelli. Adottata quando era ancora una gattina, nonostante le difficoltà, vive appieno la sua vita.

Lil Bub è una gatta, diventata una star del web, per delle caratteristiche non comuni ad altri gatti. Oltre a presentare il cosiddetto nanismo felino, dove le zampe risultano molto più corte della media e sopratutto meno longilinee, ha anche la mascella inferiore più piccola rispetto a quella superiore. Questa problematica costringe la povera Lil Bub a tenere sempre la lingua di fuori, ma, per fortuna questo non le reca disagio nel mangiare.

gatto-con-lingua-di-fuori

Inoltre è affetta da polidattilia e gli occhi sono molto sporgenti. A causa di queste anomalie, la gattina americana, finita in un rifugio dopo essere stata trovata insieme ai suoi fratelli in un capannone, non riuscì a trovare nessuno che l’adottasse. Fino a quando Mike Bridavsky, non decise di prenderla con sé e fornirle tutte le cure necessarie di cui aveva bisogno.

gatto-con-proprietario

Il proprietario iniziò a pubblicare le sue foto in Internet nel 2011, ma la gattina divenne una vera e propria star  nell’anno seguente quando fu girato un documentario, Lil Bub e Friendz, che metteva in luce la scalata verso il successo dei mici più famosi di tutti i tempi tra cui figurava anche Grumpy Cat.

gatto-con-occhi-grandi-e-lingua-di-fuori

Il documentario vinse nel 2013 il Tribeca Film Festival, come miglior lungometraggio. Ospite poi di molti show e iniziative, non mancano raccolte fondi che hanno Lil Bub come testimonial e che le hanno permesso di raccogliere molti soldi da devolvere ai rifugi che si occupano di animali abbandonati. Un impegno sociale che l’ha vista anche protagonista della campagna PETA, per dire NO! all’abbandono.

gatto-con-occhi-grandi

Grazie ad una raccolta fondi su Experiment.com un gruppo di scienziati, guidati da i tre genetisti Orsolya Symmons, Daniel M. Ibrahim e Darío Lupiáñez , hanno potuto studiare il genoma di Lil Bub. I risultati, pubblicati su bioRxiv,  hanno rivelato importanti presupposti per il futuro poiché si è potuto constatare che la polidattilia e l’osteopetrosi di cui è affetta Lil Bub fanno parte di due mutazioni genetiche diverse e soprattutto rare.

gatto-assonnato

Lil Bub è e rimane comunque una gattina molto affettuosa, giocherellona ed è la pupilla del suo proprietario. All’attivo ha una pagina Facebook, una pagina Instagram e un sito Web, dove non mancano scatti da vera Diva!