Linee di Nazca in Perù: il mistero del gatto

C'è un nuovo mistero in Perù: le Linee di Nazca hanno rivelato un altro geoglifo risalente a circa 2000 anni fa ed è un gatto

Il mistero del gatto delle Linee di Nazca in Perù è davvero fantastico. Queste linee ci hanno affascinato sin dalla prima scoperta risalente al 1927. Ma il mistero circonda ancora le centinaia di geoglifi incisi nel deserto costiero del Perù.

Le Linee di Nazca sono grossi disegni fatti sul terreno che sono diffusi in un altipiano desertico nell’entroterra del Perù, a circa 450 chilometri a sud di Lima, la capitale del paese. Si possono vedere bene soltanto da una certa distanza e si chiamano geoglifi.

Quello scoperto da poco, raffigura un gatto e secondo gli archeologi, risale a circa 2mila anni fa. Le linee del micio sono larghe dai 30 ai 40 centimetri e il disegno è lungo circa 37 metri. L’archeologo responsabile del sito di Nazca, Johny Isla, ha detto che la figura del gatto era difficile da vedere e soprattutto che stava per scomparire poiché si trova su una pendenza scoscesa la cui è soggetta a fenomeni di erosione naturale.

Secondo l’archeologo, il felino risale a un’epoca precedente rispetto alla maggior parte dei geoglifi presenti nelle Linee di Nazca, che vennero realizzati tra il 200 e il 700 dopo Cristo. Confrontando il disegno del gatto con l’iconografia dei ricami tipici della cultura Paracas, infatti, gli archeologi hanno stabilito che il gatto fu realizzato tra il 500 a.C. e il 200 d.C. nell’omonima penisola.

Solitamente, i disegni nel terreno raffigurano soggetti geometrici, piante e animali stilizzati, come il famoso colibrì di Nazca. Per realizzare queste meraviglie, rimuovevano i ciottoli e le pietre più scure dal terreno.

In questo modo si creava del contrasto e si potevano osservare bene da lontano. Ci sono circa 800 geoglifi e nel 19994, sono tutti patrimonio dell’umanità grazie all’Unesco. Ora a far parte delle Linee di Nazca, c’è anche il bellissimo micio di 34 metri!

LEGGI ANCHE: George, il gatto che ama esplorare il mondo

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati