Marius, il gatto intrappolato in un palazzo a rischio finalmente è stato salvato

La storia di questo gatto fortunatamente ha un lieto fine. Ci sono voluti ben 11 giorni per recuperarlo all'interno del palazzo

Questo gatto di nome Marius non ha passato giorni felici. La palazzina in cui abitava è stata evacuata dopo che l’edificio di fianco è crollato. Lui, però, per il grande spavento non è uscito insieme alla sua umana ma si è nascosto!

Tutto ciò è accaduto a Dieppe, una città francese. Marius, suo malgrado, è diventato una celebrità per essere rimasto intrappolato all’interno di un palazzo a rischio crollo. Lo scorso 12 ottobre, infatti, un edificio di fianco a casa sua è crollato.

Così, dato il rischio il suo palazzo è stato evacuato. Purtroppo, però, il micio non è uscito insieme alla sua umana ed è rimasto prigioniero all’interno dello stabile. Il rischio di crollo era davvero molto elevato, perciò inizialmente i Vigili del Fuoco si sono rifiutati di intervenire per salvarlo.

Dato che nessuno voleva intervenire, e la sua proprietaria non voleva affatto lasciarlo lì tutto solo e spaventato, ha deciso di agire per smuovere le acque. Si recava tutti i giorni davanti all’edificio ma nessuno la ascoltava realmente.

Perciò ha affisso un cartello difronte al palazzo transennato che diceva: “Lasciateci salvare il gatto Marius, intrappolato al secondo piano”. Ma i Vigili del Fuoco ed il Comune avevano imposto il divieto assoluto di avvicinarsi per il rischio rappresentato dalle condizioni dello stabile.

Nessuno sembrava disposto a rischiare per salvare quel gatto. Ma la sua umana non voleva certo arrendersi: quello era il suo micio e lei voleva riaverlo di nuovo tra le sue braccia. Così, ha deciso di lanciare una petizione online per spingere le autorità ad effettuare quel salvataggio molto complicato.

Tutta la comunità si è stretta intorno alla donna e Marius e in pochi giorni, la petizione ha raggiunto le 80 mila firme. Il Comune, sollecitato dai cittadini ha compreso l’importanza del micio ed ha accelerato i lavori di messa in sicurezza dell’edificio crollato per poter recuperarlo riducendo al minimo i rischi.

Non è stato molto semplice recuperare il gatto. Ci sono voluti molti tentativi fino a quando i Vigili del Fuoco hanno avuto un’idea più semplice. Marius non si lasciava avvicinare, perciò risultava impossibile prenderlo ed uscire dall’appartamento in cui si trovava.

Così i pompieri hanno deciso di provare con una gabbia trappola. Mettendo del cibo all’interno il micio si sarebbe sicuramente avvicinato, d’altronde non mangiava regolarmente da giorni. Nessuno aveva potuto portargli del cibo. Infatti non appena è stata messa la gabbia nell’appartamento il gatto si è infilato all’interno!

Così, i Vigili del Fuoco hanno preso la gabbia trappola con dentro Marius e si sono allontanati dall’edificio pericolante. Dopo tantissima paura, fortunatamente, il micio è potuto tornare tra le braccia della sua amata umana che lo aspettava preoccupata da giorni!

Tutta la città ha gioito per il salvataggio del gatto. Tutti gli 80 mila che hanno firmato la petizione hanno seguito la vicenda passo dopo passo, sperando avesse un lieto fine. E, fortunatamente, spesso il lieto fine c’è! Grazie ai Vigili del Fuoco che hanno rischiato così tanto, ora Marius è di nuovo con la sua umana! Non potevano avere un finale migliore di questo!

LEGGI ANCHE: Oscar, il gatto rifiutato da tutti ha trovato la sua casa dopo 10 anni

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati