Mochi, il gatto che ha realizzato il sogno della sua proprietaria

La vicenda del gatto Mochi

Oggi vogliamo raccontarvi la particolare storia di Mochi, il gatto che ha decisamente cambiato la vita della sua proprietaria.

Grazie a questo particolare felino, infatti, Jessica ha potuto realizzare il suo sogno nel cassetto. Un sogno che, a causa della paura di rischiare, poteva restare chiuso dentro quel cassetto. Ma ci ha pensato proprio Mochi a superare quella paura, con un gesto del tutto inconsapevole.

La storia del gatto Mochi

Quante volte vi raccontiamo che i gatti ci possono cambiare la vita? Vi raccontiamo storie di felini che salvano la vita ai loro proprietari.

Storie di gatti usati per la Pet Therapy o, proprio come in questo caso, storie di felini che cambiano la vita i loro proprietari. Coma la storia di Shortcake, il gatto che ha fatto diventare i suoi proprietari milionari.

Ed anche Mochi, il gatto protagonista di questa vicenda, ha decisamente contribuito a cambiare la vita della sua proprietaria.

Gatto Mochi

Mochi è arrivato nella vita di Jessica quando lei era un’adolescente. Da quel momento, la loro amicizia è diventata giorno dopo giorno sempre più speciale.

Sono cresciuti insieme e, alla fine, sono andati a vivere insieme. Nel frattempo Jessica si è laureata in Psicologia e ha trovato lavoro come insegnante presso l’Università di Stony Brook nella Contea di Suffolk, a New York.

Per tutta la vita Jessica ha avuto un sogno nel cassetto. Ha lavorato duramente ad un progetto di ricerca sulla salute mentale delle persone, fino a quando non è stata costretta ad arrendersi per mancanza di fondi.

Gatto che osserva un computer

La sua ricerca, infatti, aveva bisogno di molti finanziamenti per poter andare avanti. Soldi che Jessica non aveva.

La ragazza necessitava di oltre 100 mila Euro, una cifra decisamente lontana dalle sue possibilità economiche.

L’unica soluzione era fare richiesta di sovvenzione. Ma Jessica non era molto sicura di questa scelta perché, come spesso accade, non si sentiva all’altezza di questa richiesta.

Gatto che dorme su un computer

E se la sua ricerca non fosse stata abbastanza interessante? E se le avessero chiuso tutte le porte in faccia? Così, poco prima di inviare la mail per la richiesta, Jessica decide di andare a prendersi una boccata d’aria per pensarci ancora un po’.

È a questo punto che è entrato in azione Mochi. Il gatto ha ben visto di mettersi a dormire sulla tastiera del portatile di Jessica (un posto che ai felini piace molto), inviando per sbaglio la mail.

Beh, tutto è bene quel che finisce bene. Perché la richiesta di Jessica e stata approvata e la ragazza può ora continuare il suo percorso per realizzare il suo sogno nel cassetto. Tutto grazie alla zampata di Mochi.