Monkey, il gatto che va a caccia in casa per mangiare (VIDEO)

Questo gatto di nome Monkey deve fare davvero qualcosa di particolare per poter mangiare: deve utilizzare il suo istinto

La storia di questo gatto di nome Monkey è davvero singolare. Non è un gatto come tutti gli altri. Anche lui vive in appartamento. Ha un padrone che lo ama. Ma il modo in cui deve mangiare è davvero unico. Lui non mangia come tutti gli altri gatti. Per farlo ha bisogno del suo istinto.

Tutti sappiamo che l’stinto naturale di ogni gatto è quello di cacciare. Ogni gatto che vive all’esterno, specialmente un randagio, caccia per procurarsi del cibo. Alcuni gatti che sono di proprietà, lo fanno solo per divertimento e per aggiudicarsi dei pasti molto più appetitosi.

Guardare il gatto mentre caccia è davvero affascinante. Tutta la loro natura viene fuori quando si trovano davanti ad una preda. Può essere una preda finta o una vera, il gatto si comporterà allo stesso modo. Si avvicinerà piano piano. Poi si accuccerà e nel momento che riterrà perfetto, salterà ed acciufferà il suo premio.

Quando stanno cacciando, ci ricordano molto i felini più grandicelli. Come ad esempio i leoni o le tigri. Questo ci fa capire quanto l’istinto di cacciare, sia rimasto molto forte anche nei gatti che vivono in casa da anni, o anche da generazioni.

Pensando a ciò, Ben Millan il padrone di Monkey, ha costruito un aggeggio per il suo micio. Questo macchinario è stato pensato per permettere al gatto di “allenare” il suo istinto di cacciatore. Cacciando, Monkey si aggiudica il suo premio che in questo caso sono le crocchette.

Ben ha preso un distributore di crocchette e lo ha collegato ad Arduino (una scheda elettronica che permette di scrivere i programmi che verranno trasferiti sulla stessa per essere eseguiti). Questa idea l’ha avuta perché voleva permettere a Monkey di essere più autonomo.

Soprattutto, voleva far mantenere al suo gatto l’istinto di cacciatore dato che vive all’interno e non ha l’occasione di catturare prede. Ben ha pensato di mettere un sensore di movimento collegato al distributore di crocchette. Quando il suo gatto Monkey lo fa scattare, il dispenser fa cadere i suoi croccantini.

Per far scattare il sensore di movimento il gatto deve infilare una pallina che cade proprio di fronte ad esso. Facendo ciò, le sue crocchette scendono dal dispenser e può godersele tutte! Quando finisce i croccantini erogati, Monkey può prendere un’altra pallina e inserirla nell’estremità.

Ecco che facendo ciò, usciranno altre crocchette per lui! Non solo mangerà, ma si sarà anche divertito a cercare le palline e a farle cadere nel contenitore! Non può essere condivisibile da tutti questa idea, ma ciò che possiamo dire è che è un’idea davvero particolare. Soprattutto, è davvero unica!

LEGGI ANCHE: Ventidue gatti in una gabbia lasciati davanti ad un negozio di animali

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati