Il nonno si aggrappa al suo gattino dopo aver perso tutti i suoi averi in un incendio

Questo anziano signore ha causato per sbaglio un incendio nella sua abitazione che è rapidamente diventata un luogo di morti e sofferenze

Il fuoco è uno degli elementi più pericolosi ed ha causato nel corso della storia numerosi morti e ancor più feriti. Giocare con il fuoco non è mai una scelta conveniente, proprio come dice il detto, ma a volte entrarci in contatto è inevitabile. Questo anziano signore ad esempio stava accendendo il fuoco in casa sua utilizzando legna e benzina; purtroppo ha perso il controllo del focolare e ha innescato un incendio nella sua abitazione. La catastrofe appena avvenuta ha portato il nonno ha perdere tutti quanti i suoi averi, tranne un gattino.

gattino bianco e senape

Il signore, di 83 anni, era un anziano che viveva da solo insieme a diversi cani, galline e altri animali. Purtroppo la sera del tragico incidente nessuno di loro è sopravvisuto; nessuno tranne un gattino bianco con delle macchie color senape. Uscito dalla casa grazie all’aiuto dei vigili del fuoco, il signore ha preso in braccio il gattino e si è scusato con lui per ciò che aveva scatenato.

L’uomo era veramente affranto e non riusciva a capacitarsi del fatto che tutti i suoi compagni a quattro zampe fossero morti per colpa sua. Dev’essere stato per lui un dolore inimagginabile. Secondo gli utenti di Facebook che hanno raccontato la storia, l’uomo ha riferito di aver visto il gattino comportarsi in modo strano, come se volesse avvisarlo di qualcosa di molto pericoloso, ma lui in quel momento non è stato in grado di cogliere il segnale.

nonno bacia gattino

Adesso l’uomo si trova in una casa di cura, mentre l’unico gattino superstite è ospitato in un rifugio in attesa di qualcuno che voglia adottarlo per offrirgli una nuova casa e tutto l’amore di cui ora più che mai ha bisogno.

LEGGI ANCHE: Il gatto e la volpe: si incontrano separati da una finestra e danno vita alla storica amicizia della fiaba (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati