Pensavano che il gatto fosse morto in una frana, invece torna a casa dopo 3 anni

Sembra assurdo, ma invece è tutto vero. Non si sa cosa abbia fatto per tre anni questo gatto, ma finalmente è di nuovo a casa

Nel 2018 nel sud della California ci sono stati diversi episodi di devastanti frane e colate di fango. In una sola stagione, hanno purtroppo ucciso 23 persone e anche molti animali. Si pensava che anche il gatto Patches avesse fatto la stessa fine, perchè la sua famiglia non lo trovava più da nessuna parte.

Poi, dopo tre anni il miracolo. I familiari lo ritrovano, quando ormai avevano perso le speranze e credevano fosse morto. Si trovava a meno di un quarto di miglio da casa, incredibilmente sano e salvo.

Pensavano che il gatto fosse morto in una frana, invece torna a casa dopo 3 anni

Il gatto, di nome Patches, si era smarrito da quando è iniziata la colata detritica nel comune di Montecito la mattina del 9 gennaio. I danni causati da quelle frane sono stati devastanti, 100 case sono state distrutte e più di 300 danneggiate. Tra le vittime c’era purtroppo anche Josie Gower, che era la madre di Patches. Suo marito, Norm Borgatello, invece riuscì a sopravvivere.

Il gattino era nell’ Animal Shelter Assistance Program (ASAP), a Santa Barbara. I volontari si sono presi cura di lui e dopo aver letto il suo microchip, che fortunatamente aveva, hanno scoperto che si trattava di Patches. Il gatto era registrato a nome della mamma defunta, ma è stato comunque possibile riuscire a contattare la famiglia e organizzare un incontro.

Pensavano che il gatto fosse morto in una frana, invece torna a casa dopo 3 anni

Il rifugio non ha esitato a condividere la storia sui social network, che dopo 3 anni da quel disastro, sarebbe stata sicuramente una ventata di felicità per tutti.

Sul post hanno scritto: “È stato uno shock scoprire, durante la lettura del suo microchip, che si trattava di Patches”.

Quando il rifugio ha contattato Norm, l’uomo non riusciva a credere che Patches fosse ancora vivo. Era incredulo, emozionato e sorpreso. Non ha esitato ad andare al rifugio per incontrarlo. La cosa davvero curiosa era che il gatto è stato ritrovato praticamente due isolati dopo casa sua, come se stesse li ad aspettare.

Quando Norm e Patches si sono riuniti, è stato un momento molto bello e commovente.

“Era incredulo quando è venuto a prendere Patches, come se avesse visto un fantasma. E in un certo senso, era quello che aveva fatto.” -racconta un volontario del rifugio.

Non lo sapremo mai cosa ha fatto Patches in questi 3 anni. Non sappiamo se è sempre stato lì o se era riuscito ad avvicinarsi solo ora. La cosa importante è che sia riuscito a ritrovare la sua casa e la sua famiglia, e che entrambi ne sono molto felici.

LEGGI ANCHE: Un artista di 75 anni commemora il suo gatto defunto con meravigliose sculture di alberi digitali

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati