Pepper, il gattino che è stato ritrovato a 980 Km di distanza

La storia di Pepper, il gattino scomparso nel Paesi Bassi che è stato ritrovato in Austria, a 980 Km di distanza

Gatto che cammina

Il protagonista dell’incredibile storia di oggi si chiama Pepper ed è un gattino che può dirsi davvero “fortunato”.

La storia di Pepper è infatti la storia di un amico a quattro zampe che ha potuto riabbracciare la sua famiglia dopo 6 mesi. Ma è anche una storia che ha dell’incredibile, dal momento che il felino è stato ritrovato a 980 Km di distanza dalla sua casa.

Se anche voi siete proprietari di gatti, dovreste conoscere bene la paura che un giorno possa non tornare più a casa.

Gattino in un prato

Stiamo in effetti parlando della paura più diffusa tra i proprietari di gatti. La paura che un giorno il felino non faccia ritorno nella vostra casa, magari perché si perde o perché resta vittima di un incidente.

Una paura che per il proprietario di Pepper si è trasformato in un incubo ad occhi aperti. Un incubo che è durato ben 6 mesi, ma che per fortuna ha avuto un lieto fine.

Pepper viveva insieme al suo proprietario nei Paesi Bassi. Per motivi ancora misteriosi, un giorno questo amico a quattro zampe non ha fatto ritorno a casa.

Gatto che osserva

A niente sono valse le disperate ricerche del proprietario. L’uomo ha setacciato la città, riempendola di volantini e postando annunci di ricerca anche sui Social Network.

Ma nonostante tutto il suo impegno, di Pepper nessuno ha più avuto notizia. Fino a 6 mesi dopo, quando l’uomo ha ricevuto quella telefonata che per molto tempo aveva atteso.

Dall’altra parte del telefono, qualcuno gli stava dicendo che aveva davanti a sé il suo gatto. Il veterinario era risalito a l’identità dell’uomo grazie al microchip.

Gatto che dorme

Dopo 6 mesi, dunque, il gattino Pepper ha potuto riabbracciare il suo proprietario. La cosa più incredibile comunque è che il felino sia stato ritrovato in Austria, a ben 980 Km di distanza dalla sua casa.

Nessuno sa come sia finito così lontano da casa o cosa abbia fatto in questi sei mesi. Ma in fin dei conti, l’unica cosa importante è che sia tornato sano e salvo.

Una storia molto simile a quella di Mishka, il gattino che ha riabbracciato la sua famiglia dopo 10 anni.