Perché gli occhi dei gatti brillano al buio? Ecco che cosa bisogna sapere

Gli occhi dei gatti brillano al buio perché sono dotati del tapetum lucidum. Se non ne avete mai sentito parlare ve lo spieghiamo qui!

gatto nero con gli occhi luminosi

Una delle prime cose che impariamo da piccoli è che gli occhi dei gatti brillano al buio proprio come i fari di un’automobile, ma non tutti sanno perché!

I gatti sono creature dotate di un incredibile fascino che nel tempo ha alimentato storie e leggende legate proprio alle loro eccezionali caratteristiche.

Una di queste è proprio lo sguardo, degli occhi a dir poco magnetici in grado di ammaliare chiunque abbia occasione di ammirarli.

Non possiamo negare che quando ci sentiamo dire “hai uno sguardo felino” il nostro ego si riempia di orgoglio. È un grandissimo complimento.

Ma gli occhi dei gatti non sono speciali soltanto per il loro aspetto e il fatto che brillano al buio è proprio una delle curiosità che più catturano la nostra attenzione.

Chiunque abbia un micio in casa sa che incrociandolo nel cuore della notte può succedere di saltare letteralmente per aria alla vista improvvisa di questi due pallini luminosi!

Gli occhi dei gatti brillano al buio perché questi splendidi animali hanno ereditato una peculiarità tipica della maggior parte dei predatori, soprattutto quelli notturni: il tapetum lucidum.

Gli occhi dei gatti brillano al buio: ecco perché

gatto con gli occhi che brillano di giallo

Gli occhi dei gatti brillano al buio perché sono dotati di una speciale membrana che si chiama tapetum lucidum.

È proprio questa a causare il tipico “bagliore” che possiamo osservare di notte e in condizioni di scarsa luminosità oppure quando scattiamo una foto con il flash.

Il tapetum lucidum è posizionato nella parte posteriore dell’occhio ed è quel che rende la vista dei nostri amati felini così speciale.

Ha il compito di captare anche il più flebile raggio luminoso presente nell’ambiente e rifletterlo sulla retina. È per questo che i gatti vedono così bene al buio, o meglio in condizioni di scarsa luminosità!

In parole povere grazie a questa piccola membrana l’occhio del micio riesce a costruire un’immagine molto dettagliata di ciò che sta osservando quando noi, al contrario, al buio riusciamo soltanto a urtare gli spigoli dei mobili col mignolo.

Come funziona la vista dei gatti

occhi del gatto

Per capire perché gli occhi dei gatti brillano al buio e come funziona il tapetum lucidum dobbiamo fare un passo indietro e analizzare come funziona la vista del gatto.

In generale non si discosta molto da quella umana e il meccanismo è semplice quanto meraviglioso.

Gli occhi sono i mediatori che collegano ciò che si trova all’esterno al nostro cervello, ci consentono di elaborare le immagini di quello che osserviamo.

Il meccanismo si attiva grazie alla luce che ne attraversa le varie parti finché, appunto, il cervello non elabora l’immagine e ci consente di vedere.

Dapprima la luce passa attraverso la cornea, ovvero la “lente” che ricopre esternamente la pupilla, dopodiché attraversa l’iride, la membrana pigmentata che determina il colore degli occhi.

A questo punto il raggio luminoso colpisce la pupilla che a seconda dell’intensità luminosa si dilata o si restringe. Ecco perché quando c’è molta luce i gatti hanno le pupille sottilissime mentre quando è buio sono completamente dilatate.

Ma il percorso della luce nell’occhio non finisce qui. Dalla pupilla si riflette sul cristallino, un’altra “lente” dell’occhio che permette al micio di mettere a fuoco ciò che sta guardando.

Ed ecco che questo “messaggio luminoso” arriva alla retina che a sua volta lo invia al cervello in modo che possa elaborare l’immagine.

Un meccanismo davvero straordinario e che tra l’altro si svolge nel giro di una frazione di secondo, proprio come avviene negli esseri umani.

Però nei gatti entra in gioco il tapetum lucidum, una struttura di cui noi siamo privi e che invece consente al micio di avere la sua proverbiale vista notturna.

Come funziona il tapetum lucidum

gatti con gli occhi luminosi

Gli occhi dei gatti brillano al buio perché il tapetum lucidum riflette la luce sulla retina anche in condizioni di luce scarsa.

Per funzionare deve necessariamente esserci anche il più piccolo raggio luminoso, anche soltanto un riflesso, altrimenti non è in grado di trasmettere il segnale luminoso alla retina.

Il bagliore è dovuto proprio a questo lavoro del tapetum lucidum perché la pupilla si dilata completamente, il raggio di luce compie tutto il percorso che abbiamo descritto, la speciale membrana infine lo assorbe e lo riflette di nuovo.

In pratica è come se il tapetum lucidum moltiplicasse esponenzialmente la quantità di luce che colpisce l’occhio del micio.

Ecco spiegato perché i gatti riescono a vedere di notte proprio come succede alla maggior parte dei predatori notturni che riescono a catturare le loro prede sfruttando questo grande vantaggio.

Naturalmente la caccia non si basa soltanto sulla vista e per orientarsi i gatti e i felini in generale si servono anche degli altri sensi sopraffini di cui sono dotati, in primis l’olfatto.

Gli occhi dei gatti al buio: perché brillano di colori diversi

gatto con gli occhi di colori diversi

Pensavate che le sorprese fossero finite qui e invece c’è ancora una piccola curiosità da scoprire sul tapetum lucidum.

La speciale membrana non solo consente al micio di vedere in condizioni di scarsissima luminosità ma determina anche diversi colori nel bagliore.

Quindi gli occhi dei gatti non solo brillano al buio ma emettono riflessi di diverse tonalità a seconda della composizione del tapetum lucidum.

È composto principalmente da riboflavina, ovvero la vitamina B2, e da zinco, un minerale presente nell’organismo importante per il corretto funzionamento degli ormoni e dell’insulina.

Sono le percentuali di riboflavina e zinco a determinare il colore del bagliore notturno insieme, naturalmente, alle caratteristiche stesse del micio.

Ecco spiegato perché gli occhi dei gatti brillano al buio con riflessi tendenti al verde, al giallo e al rosso (specialmente quelli con gli occhi blu o molto chiari).

Fotografare i gatti con il flash: è giusto o sbagliato?

gatto con gli occhi che brillano di giallo e rosso

Gli occhi dei gatti non brillano soltanto al buio ma anche quando gli scattiamo una foto con il flash esattamente perché funzionano nel modo che abbiamo appena descritto.

Essendo in grado di assorbire una maggiore quantità di luce capiamo bene quindi che dovremmo evitare di fotografarli in questo modo.

La luce del flash per loro è accecante e di conseguenza l’occhio reagisce brillando di rosso, verde o giallo a seconda dei casi.

Del resto il bagliore della fotocamera dà fastidio persino a noi, immaginiamo cosa possa provare il micio!

Naturalmente non stiamo dicendo che non si possano scattare le foto ai gatti, solo dobbiamo farlo nel modo giusto per non causargli alcun danno.

Evitiamo di puntare la luce del flash direttamente negli occhi del micio, piuttosto accendiamo qualche luce nella stanza quando sia possibile oppure facciamoci far luce da qualcuno che è accanto a noi.

Quando ci prendiamo cura di un gatto dobbiamo sempre dare la priorità alla sua salute e al suo benessere e non essere egoisti e pensare soltanto ai nostri desideri.

Se non c’è abbastanza luce, pazienza. Sicuramente non mancherà occasione per scattare altre mille fantastiche foto quando non sarà necessario attivare il flash!