Perché i gatti adorano dormire sui vestiti?

Perchè i gatti adorano dormire sui nostri vestiti? Si tratta di una pratica molto diffusa, che può essere più o meno tollerata da noi bipedi. I dettagli

Gatto che dorme in un armadio

Il comportamento del nostro amico a quattro zampe, il suo linguaggio del corpo, ogni movimento o decisione presa ci dicono quanto sia affascinante e complesso il suo mondo e quanto siamo fortunati a poterne fare parte. Soprattutto se, come spesso accade ormai, il rapporto tra bipede e quadrupede è talmente simbiotico da essere vissuto appieno. Chiunque abbia una palla di pelo che miagola e gira per casa, sa di cosa stiamo parlando, ma forse non perché i gatti adorano dormire sui nostri vestiti. Secondo gli esperti, però, dietro a questo atteggiamento apparentemente strano e incomprensibile ci sono dei significati specifici.

Inutile negarlo, è una loro abitudine che ci fa sorridere perché estremamente dolce e riscalda il cuore, ma che non amiamo particolarmente visti gli effetti sulla pulizia degli indumenti che il nostro adorato Miao sceglie come cuccia più o meno permanente.

Uno sguardo d’insieme

gatto dorme beato

Perché i gatti adorano dormire sui vestiti? Per la loro morbidezza e comodità, prima di tutto. Ma ci sono degli effetti collaterali non di poco conto e che dobbiamo imparare a prevedere e a evitare, se non vogliamo rimanere senza nulla per uscire di casa la mattina (quando siamo di corsa per arrivare in orario al lavoro). Infatti, magari lasciamo il nostro golf sulla sedia prima di andare a dormire, pronti a indossarlo il giorno dopo. Ci alziamo la mattina e lo troviamo completamente ricoperto di peli, perché il vostro amato felino ci ha passato la notte sopra.

Il nostro amico a quattro zampe è un animale estremamente abitudinario, ogni novità o cambiamento lo destabilizza e lo mette in ansia: una new entry in famiglia, un trasloco, una mancanza improvvisa di un membro della famiglia. Ecco allora che la casa è il suo regno, il luogo dove si sente più al sicuro – perché no? Con il proprio trasportino che gli fa da rifugio – e in casa ci sono anche i nostri abiti: anche loro di sua proprietà. L’unico modo per arginare il problema è non farglieli trovare a portata di zampa.

Questione di temperatura

gatto su vestiti

Anche se la temperatura corporea del gatto non segue le regole di quella umana, e quella che per noi sarebbe una febbre da cavallo per il felino è pura normalità, anche loro trovano dei modi per rinfrancarsi e non sentire troppo freddo durante la stagione invernale. Non è raro trovare dei bozzi sotto il piumone del proprio letto matrimoniale: è Miao che dorme beato e, sì, riesce a respirare!

Il cappotto adagiato sul letto, il maglione dismesso per indossare vestiti più comodi, persino il bucato appena ritirato da fuori, piegato e pronto per essere conservato in armadi e cassetti: sono tutti potenziali giacigli morbidi e caldi. Troppo invitanti per non richiamare l’attenzione del nostro adorato Miao. Per la stessa ragione, e perché ci vuole bene, predilige le nostre gambe quando siamo davanti al televisore a guardare un film la sera prima di andare a letto. Insomma, esclusi i termosifoni – troppo caldi come base d’appoggio – la nostra piccola palla di pelo fa quel che può per non patire il freddo. Per la stessa ragione facciamo attenzione prima di mettere in moto l’auto: i randagi scelgono i motori come rifugio caldo.

E anche di tessuto

gatto che si stiracchia

Perché i gatti adorano dormire sui vestiti? Non si tratta solo di gradi che ci salutano inesorabilmente per tornare a trovarci in primavera e in estate, ma anche di tessuti. Come abbiamo già accennato, la comodità è l’obiettivo numero uno per i nostri amici a quattro zampe, pari merito con la pappa, l’acqua fresca e le coccole (sulle quali circolano falsi miti che devono essere sfatati).

Gli indumenti sono morbidi, soprattutto se indossati sino a poco tempo prima sono caldi e hanno il nostro odore: un dettaglio non di poco conto se consideriamo quanto importante sia l’olfatto per reperire informazioni. Sentire il profumo di mamma e papà umani è un tranquillante naturale – e privo di controindicazioni – per la nostra piccola palla di pelo. Tra le cause, infatti, dobbiamo aggiungere anche quelle legate all’affetto.

Miao ci vuole bene

Nonostante ci sia una serie di luoghi comuni, che dipingono il gatto come un aminale poco incline al contatto, indipendente e abbastanza forastico, il nostro adorato Miao ci vuole bene e sa benissimo come dimostrarlo. Fermo restando che i felini sono estremamente diversi dai cani e che hanno bisogno dei loro spazi, non è assolutamente vero che non richiedono l’amore di chi considerano famiglia e di chi reputano simpatico. Si tratta, infatti, di animali che si basano molto sul loro istinto.

Incredibile a dirsi per chi non conosce bene questi amici a quattro zampe ma, molto spesso, i gatti adorano dormire sui vestiti per sentirci più vicini. Siamo abituati a parlare dei felini come animali insensibili, che non vogliono bene a nessuno e che ricercano un contatto solo per comodità o convenienza. In realtà, non è vero: hanno solo un modo tutto loro per dimostrarlo. Basta conoscerlo e sapere interpretare il loro linguaggio perché si possa aprire una finestra meravigliosa sul loro mondo.

La territorialità

gatto fra le coperte

Ecco allora che le maglie e i maglioni hanno un odore per loro familiare, che gli ricorda noi, i loro compagni di avventure bipedi. Le nostre palle di pelo, infatti, si sentono a proprio agio in ambienti che hanno dei profumi familiari, che ricordano loro il territorio di appartenenza. Non dimentichiamo che hanno una spiccata territorialità nel proprio dna e anche la componente olfattiva rientra nel concetto di routine, abitudine e porto sicuro di cui abbiamo già parlato.

Insomma, ci sono molti motivi per i quali i gatti adorano dormire sui vestiti. Per comodità, perché si sentono al caldo e anche per sentirsi un po’ più vicini a chi considerano famiglia. Questa nuova scoperta, se già non ne eravamo a conoscenza, ci servirà per cambiare approccio nei confronti dei nostri pet. Non occupiamoci solo della pappa e della lettiera, cerchiamo di farli divertire, di stimolarli mentalmente e di fare loro incanalare correttamente le energie in esubero. Se non abbiamo un giardino a disposizione, una casa a misura di Miao, con giochi, percorsi e ambienti pensati appositamente per le sue necessità è tutto quello che chiede.