Perché i gatti entrano nei cerchi, motivi e curiosità

Gatti e cerchi

Gatti nei cerchi, un’immagine davvero curiosa in grado di catturare anche l’interesse della rete che si è interrogata a lungo su questa strana combinazione. L’attenzione del felino sembra aumentare a dismisura in presenza di forme circolari specialmente se posizionate per terra, così da potervi accedere con agio. Basta un cerchio appoggiato su pavimento per garantire lo spostamento del gatto che vi si accomoderà al suo interno. Sono tante le ipotesi e le teorie a riguardo, scopriamole insieme.

Il gatto e la passione per i cerchi

Gatti e cerchi

Tutto è iniziato con alcuni video circolati per il web in grado di diffondere le immagini di alcuni adorabili gatti intenti a sedersi all’interno di alcune forme circolari. Una serie di cerchi disegnati per terra, oppure realizzati con il nastro adesivo o ancora con stoffe e abiti. Senza costrizione alcuna i felini scelgono autonomamente di varcare i confini delimitati dal cerchio per sistemarsi al suo interno, così da osservare con calma ciò che li circonda.

Un comportamento in apparenza curioso forse dettato dall’interesse nei confronti dell’oggetto misterioso ma che in realtà rimanda alla necessità del gatto di sentirsi protetto. Potrebbe sembrare un comportamento superfluo ma anche il micio di casa può provare sentimenti contrastanti come la paura ed il timore, vestendo sia il ruolo di predatore che di preda. Non solo coraggio e temerarietà ma anche ansia, stress e angoscia, che combatte cercando un luogo protetto e circoscritto. Il cerchio rappresenta proprio questo spazio sicuro, i suoi confini rassicurano il felino che così non entra in contatto con ciò che lo terrorizza.

Spazio delimitato e sicurezza

Gatti e cerchi

Come anticipato il gatto si posiziona all’interno del cerchio per una necessità di sicurezza, lo spazio chiuso e delimitato lo rassicura e lo fa sentire protetto e schermato. Non una scelta così inconsueta per un animale che è solito rifugiarsi all’interno di spazi stretti come ad esempio scatole, cassetti ed armadi. È proprio quella ricerca costante di protezione che lo spinge a posizionarsi dentro i cerchio così da sentirsi più sereno abbattendo al contempo ansia e stress.

Un posto delimitato da confini precisi, un’area individuale ma anche un palco privilegiato che il micio utilizza per proteggersi ma anche per osservare il mondo circostante così da valutare la situazione. L’esperimento si può replicare all’interno delle mura domestiche, basta realizzare la forma circolare con ciò che si ha a portata di mano: nastro adesivo, un filo, una corda, una cintura o del tessuto arrotolato a formare il tutto. La reazione del gatto non si farà attendere, pochi passi affrontati con noia e lo potrete ritrovare all’interno della forma chiusa pronto a farsi coccolare, ad osservare ma anche a sonnecchiare pacificamente.