Perché i gatti in estate dimagriscono

Tutti i proprietari di gatti si saranno chiesti perché il loro piccolo amico in estate dimagrisce. Se siete curiosi continuate a leggere l’articolo.

Perché i gatti in estate dimagriscono

La maggior parte dei gatti dimagrisce naturalmente in primavera e in estate, ma perché succede? Sappiamo tutti che durante le calde giornate estive il cibo non è così allettante come nelle fredde giornate invernali. Indovinate un po’? Lo stesso può valere per i nostri animali domestici. Si è scoperto, infatti, che anche i gatti sono meno interessati a mangiare durante la stagione calda. Perché i gatti in estate dimagriscono

Esistono numerosi studi sugli animali che documentano fluttuazioni stagionali nell’assunzione di cibo e, in questo settore, sono state condotte preziose ricerche su cani e gatti. Un gruppo di ricercatori inglesi e francesi ha recentemente pubblicato i risultati di uno studio durato sei anni sulle abitudini alimentari di 38 gatti nutriti a libera scelta. Trenta dei gatti sono stati ospitati in percorsi con accesso sia interno che esterno, mentre otto gatti sono stati ospitati solo al coperto. Perché i gatti in estate dimagriscono

I ricercatori hanno scoperto che i gatti mangiavano di più durante i mesi di gennaio, febbraio, ottobre, novembre e dicembre. Il consumo di cibo nei mesi di marzo, aprile, maggio e settembre era intermedio. I gatti hanno mangiato meno nei mesi di giugno, luglio e agosto, con l’assunzione di cibo del 15 percento in meno a luglio rispetto a dicembre.

I cambiamenti stagionali della luce del giorno e della temperatura innescano significativi cambiamenti ormonali nei mammiferi, alterando il metabolismo e influenzando l’assunzione di cibo. Perché i gatti in estate dimagriscono

All’aumentare della temperatura giornali era, i mammiferi diventano meno attivi e hanno bisogno di meno energia. Il protrarsi della luce del giorno durante i mesi più caldi segnala questo cambiamento nella parte più primitiva del cervello e nelle sue risposte ormonali, con conseguente riduzione del comportamento di ricerca di cibo e cambiamenti nel metabolismo cellulare.

Con l’avvicinarsi dell’inverno, si verifica la risposta opposta. Temperature più basse richiedono un maggiore consumo di energia per mantenere la temperatura corporea. Perché i gatti in estate dimagriscono

La ricerca sopra discussa conferma che questi cicli di alimentazione si verificano anche nei nostri gatti domestici. Sebbene i ricercatori non siano stati in grado di dimostrare differenze nell’assunzione di cibo tra gatti indoor-outdoor e gatti solo indoor, i cambiamenti stagionali incidono anche su questi ultimi. Nonostante la relativa stabilità delle temperature interne durante tutto l’anno, le finestre consentono ancora al cervello dei gatti di reagire ai cambiamenti di luce del giorno, che innescano il comportamento e le risposte metaboliche.

MANTENERE GLI ALIMENTI FRESCHI

Tuttavia, anche la temperatura del cibo e l’ambiente, la stagione o le condizioni di conservazione possono influenzare le preferenze alimentari dei gatti. Perché i gatti in estate dimagriscono

I felini di solito evitano il cibo umido che è stato lasciato seccare al sole, quindi è preferibile offrire piccole quantità di cibo fresco che possono essere consumate immediatamente piuttosto che riempire la ciotola.

Può essere allettante scambiare l’umido con cibo secco durante l’estate, in modo da poter lasciare il cibo fuori tutto il giorno senza attirare le mosche o seccarsi. Incoraggiare anche l’assunzione di liquidi in estate è importante e può essere fatto immergendo il cibo secco, usando fontane d’acqua e sperimentando diversi tipi (e la posizione) di ciotole d’acqua. Perché i gatti in estate dimagriscono

Dunque, non preoccupatevi troppo se il vostro gatto sembra mangiare di meno quando fa caldo. Gli studi hanno dimostrato che questo è normale e mangeranno il 15% in più di cibo in inverno rispetto all’estate.