Pianoro: ritrovati i gatti fuggiti dopo l’incendio nel rifugio

Solo poche notti fa il rifugio felino di Pianoro è stato colpito da un terribile incendio; alcuni animali sono morti e altri erano fuggiti

I gatti sono animali scaltri e molto furbi, per questo nella maggior parte dei casi riescono a cavarsela anche in situazioni di grave difficoltà. Per questi mici, la notte tra mercoledì e giovedì scorso non è stata affatto semplice; l’oasi felina di Pianoro, che li ospitava dopo averli salvati dalle strade, è stata luogo di un terribile incendio. Molti degli animali ospitati sono riusciti a trovare una via di fuga salvandosi la vita, alcuni di quelli che si trovavano all’interno dell’infermeria nel momento del rogo invece non ce l’hanno fatta.

muso di gatto tricolore

Il terribile incidente si è verificato di notte all’interno dell’oasi felina di Pianoro, vicino Bologna. L’incendio sembrerebbe essere di origine accidentale, probabilmente partito da uno dei tappetini riscaldanti utilizzati per tenere al caldo gli animali in infermeria. Il rogo ha danneggiato irrimediabilmente parte delle infrastrutture, ma il danno più grande è rivolto a quei poveri animali che non sono riusciti a scappare dalle fiamme e che ci hanno rimesso la vita.

I gatti meno malconci invece sono riusciti a mettersi in salvo trovando una via di fuga e sparendo tra le strade che circondano il rifugio. Proprio oggi su Facebook è arrivato l’annuncio dei volontari: anche l’ultimo degli animali scomparsi, una gattina di nome Heidi, è tornata a casa. Tra il dolore generale questa si può considerare l’unica gioia; ora tutti i gatti dispersi potranno ricevere le cure e l’affetto di cui ora più che mai hanno bisogno.

gatto tigrato che dorme

I volontari dell’associazione Una zampa sul cuore, che gestisce il rifugio, hanno pubblicato oltre a questo annuncio un ringraziamento speciale rivolto a tutti coloro che hanno lasciato una donazione utile all’oasi felina e ai suoi abitanti. Tra i donatori anche Clio Zammatteo e da Andrea Cerioli, che i volontari hanno citato personalmente; “Li ringraziamo e anche i cittadini di Pianoro e le tantissime persone che, da tutta Italia, ci stanno sommergendo di affetto e solidarietà. Alcuni dei gatti sopravvissuti sono stati messi in stallo a casa di persone che si sono offerte spontaneamente di ospitarli, gli altri sono nella parte dell’oasi non danneggiata dall’incendio“.

LEGGI ANCHE: La figlia adolescente progetta un gioco speciale per regalare un micetto alla mamma

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati