Il rapimento di Osya, il gatto rosso ospitato al museo russo Anna Akhmatova

Solo qualche giorno fa il gatto Osya ospitato all'interno del museo russo è stato rapito da una ragazza; il gatto è malato e ha bisogno dei suoi farmaci

Solo qualche giorno fa, al famoso museo russo Anna Akhmatova è stato rubato qualcosa di molto prezioso; al contraro di quel che si potrebbe pensare trattandosi di un museo, più di un furto si tratta di un rapimento. Dall’interno della struttura infatti, in pieno orario lavorativo, hanno portato via Osya, il gatto che ormai da anni vive nel museo. Il rapimento si è verificato alla luce del giorno, ma nessuno in quel momento si è reso conto di ciò che stava accadendo; solo grazie alle registrazioni delle videocamere di sorveglianza si è svelato il mistero.

Gatto rapito da un museo russo

Inizialmente nessuno che facesse parte del personale del museo russo aveva pensato ad un rapimento; solo dopo giorni che Osya non si faceva più vedere hanno pensato di controllare la videocamere di sorveglianza. Dalle immagini registrate si vede una ragazza che prende in braccio l’adorabile micio rosso e poi va via indisturbata. Nessuno deve aver fatto caso a ciò che stava succedendo e probabilmente la donna pensava che si trattasse di un randagio.

Il problema più serio però è rappresentato dalle condizioni di salute del gatto; Osya è un gatto anziano con problemi cardiaci. Per questo motivo il felino ha un estremo bisogno di prendere le sue medicine e una persona non a conoscenza della sua storia rischia di mettere la sua vita in pericolo.

Gatto rapito da un museo russo

Il personale del museo ha raccontato: “La ragazza probabilmente pensava che fosse un gatto randagio che doveva essere accolto. Abbiamo rovistato tra tutti i social network alla ricerca di un annuncio che è stato trovato un gatto e stiamo cercando proprietari, ma non abbiamo ancora visto tali annunci con il nostro gatto. Speriamo davvero che la ragazza veda il nostro annuncio e riporti il ​​gatto al museo. Per favore, restituisci il gatto, altrimenti morirà senza assistenza medica!. Se qualcuno conosce la ragazza che ha preso il gatto, si metta in contatto con noi. Speriamo in un vostro aiuto!”

LEGGI ANCHE: Famiglia trasloca e abbandona la gatta nella vecchia casa; il salvataggio grazie ad un vicino

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati