Snowshoe

Snowshoe
gatto Snowshoe

Esemplare di Snowshoe

Dati generali
Etimologia Il nome significa “scarpe di neve” e si riferisce all’estremità delle zampe bianche, caratteristica di questa razza
Genitori Deriva direttamente dal Siamese
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Ammessa la riproduzione solo tra gatti della stessa razza

Simile al siamese ma di aspetto più robusto e di corporatura media lo Snowshoe è una razza di gatti ottenuta attraverso incroci tra siamesi american shorthair bicolori. Il suo nome che tradotto vuol dire letteralmente, “scarpe di neve”, fa riferimento al colore dei piedi che secondo lo standard di razza devono essere sempre bianchi.

La razza felina in questione è poco popolare in Italia e molto diffusa invece negli Stati Uniti, Paese di origine dello Snowshoe. Tuttavia grazie al loro aspetto particolare considerato da tutti molto bello e al loro carattere davvero speciale, questi gatti si stanno diffondendo pian piano anche nel nostro Paese.

Quello che piace di più degli Snowshoe è proprio il loro aspetto alla nascita, appena nati infatti i cuccioli di gatto sono completamente bianchi e assumono le diverse colorazioni soltanto durante la loro crescita. Le colorazioni di solito iniziano ad essere visibili circa 10 giorni dopo la nascita ma i piedi, quelli restano sempre caratterizzati dal colore bianco.

Trovarsi davanti ad uno Snowshoe potrebbe far cadere nella trappola di trovarsi davanti a un siamese, soprattutto dagli occhi di una persona che non è intenditrice del mondo dei felini. Tuttavia Il Gatto Snowshoe è meno snello e ha delle macchie bianche, di solito posizionate sulle zampe o sulla parte bassa degli arti. Inoltre ha un carattere molto diverso dai siamesi, sicuramente più accomodante e dolce.

Scheda informativa del Snowshoe
Taglia Media
Per bambini Può essere un compagno tranquillo per i bambini che sapranno rispettarlo
Con altri gatti Se cresciuti insieme la convivenza sarà più semplice
Con cani Gatto molto socievole, sa convivere serenamente con loro. È comunque consigliato che abbia punti alti dove rifugiarsi e adeguato spazio vitale
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso Non è di norma, predisposto ad ingrassare troppo, ma va comunque posta attenzione, soprattutto se non può muoversi molto o se avanti con l’età
Tendenza a fuggire Bisogna vigilare sulla sua voglia di esplorare molto spiccata per evitarne la possibile fuga

Origini storiche della razza

Lo Snowshoe è un gatto che ha origini negli Stati Uniti ed è quasi unanime la convinzione che la loro provenienza sia dai gatti siamesi. La storia infatti vuole che alla fine degli anni Sessanta una coppia di gatti siamesi dell’allevatrice Dorothy Hinds-Daugherty di Philadelphia ebbe una cucciolata con alcuni gattini che mostravano delle macchie bianche sulle zampe.

Alcune fonti raccontano che quelle macchie bianche così caratterizzanti oggi in questa razza non furono molto apprezzate in quanto considerate come non pure per una razza siamese, una sorta di difetto. Tuttavia questo “difetto” ha comunque permesso di creare una nuova razza incrociando infatti i gatti siamesi con altre razze di gatti a pelo corto.

Con lo Snowshoe è stato amore a prima vista, negli Stati Uniti infatti la diffusione di questa razza è stata piuttosto veloce perché le persone hanno adorato le zampine bianche che contraddistinguono univocamente l’aspetto di questi felini.

A dimostrarlo è il fatto che subito dopo la loro nascita i gatti di questa razza felina venivano presentati alle mostre anche se con lo status di razza sperimentale. Lo Snowshoe infatti è stato riconosciuto ufficialmente come razza dalle associazioni americane di allevatori CFF nel 1974. Nonostante il grande successo iniziale, sul finire degli anni ’70 questa razza rischiò di estinguersi: in quegli anni vennero registrati soltanto quattro esemplari di Snowshoe.

Fortunatamente però negli anni successivi gli allevatori iniziarono a mostrare sempre più interesse nei confronti di questa razza e dopo alcune modifiche agli standard di razza e alle regole per la loro registrazione nel 1982 lo Snowshoe ottenne il pieno riconoscimento dalla CFF e nel 1989 dalle associazioni feline americane TICA e ACFA.

Da questo momento in poi inizio una storia di fama e successo internazionale per questa razza. In Italia però lo Snowshoe è ancora poco diffuso, non per il mancato apprezzamento quanto perché è considerato una vera rarità.

Prezzo

Il costo di uno Snowshoe varia tra i 600 e i 700 euro mentre il budget mensile per il suo mantenimento si aggira sui 30 euro.

Carattere

Come i suoi antenati Siamesi, il gatto Snowshoe è molto sicuro di sé, a volte anche spavaldo e testardo, ma più accomodante dei suoi cugini felini. Si tratta di un gatto molto curioso e intelligente ma anche molto sensibile. Nonostante infatti abbia la predisposizione all’autonomia e alla tranquillità non ama stare solo. Per natura questi fatti infatti si legato moltissimo all’uomo, ma apprezzano anche la convivenza con altri gatti, insomma la solitudine è qualcosa che non gli appartiene.

In generale lo Snowshoe è ben predisposto ai rapporti con gli altri animali domestici, va infatti d’accordo anche con i cani e vista la sua predisposizione al gioco ama anche i bambini. C’è da ricordare però che nonostante l’amore per la compagnia, lo Snowshoe è un gatto che ama la tranquillità quindi non tutti i bambini potrebbero essere compatibili con questi gatti.

Le caratteristiche dei suoi antenati rendono il carattere di questi gatti davvero incredibile: sono forti e determinati come i Siamesi ma hanno dalla loro parte la calma e la dolcezza dell’American Shortair.

Caratteristiche fisiche

Lo Snowshoe è un gatto di taglia media dalla corporatura robusta ma comunque slanciata che ricorda infatti l’aspetto esteriore dei progenitori Siamesi. La particolare caratteristiche delle zampe bianche da cui il gatto deve il suo nome la ritroviamo sia sulle zampe anteriori che su quelle posteriori.

Il colore del pelo invece è uguale a quello dei siamesi, ecco perché sono in molti a confondere lo Snowshoe con il Siamese quando si trovano questo felino di fronte. I colori più apprezzati per questa razza a pelo corto comunque sono il Seal e il blu.

Zampe

Le zampe sono sicuramente la caratteristica peculiare di questi adorabili felini. La macchia bianca che caratterizza le quattro zampette è più alta su quelle anteriori e meno su quelle posteriori.

Corpo

Lo Snowshoe è un gatto di una certa robustezza ma che mantiene comunque l’agilità e lo slancio corporeo dei siamesi, gatti da cui hanno origine.

Peso e altezza

Lo Snowshoe si presenza con una corporatura di altezza media. Il suo peso varia tra i 2,5 e i kg, in particolare maschi e femmine si portano un chilo di differenza.

Testa

La testa dei gatti che appartengono a questa razza è arrotondata e leggermente cuneiforme attaccate al collo moderatamente lungo. Le orecchie sono larghe con la punta arrotondata mentre gli occhi hanno la caratteristica forma a mandorla.

Coda

La coda dello Snowshoe è robusta ma si assottiglia verso la fine conferendo al gatto un aspetto molto elegante.

Pelo

Il pelo di questi gatti è corto e perfettamente aderente al corpo.

Colori

I colori dello Snowshoe sono uguali a quelli dei suoi antenati Siamesi. Il loro mantello è più scuro nei punti dove la temperatura corporea è più bassa, cioè muso, orecchie e coda, fanno eccezione le zampe. I colori dello standard di razza sono rosso, crema, seal, blu, cioccolato, tartaruga e lila.

Cuccioli

I cuccioli di questa razza sono adorabili, appena nascono sono caratterizzati da un manto totalmente bianco. Chiunque abbia assistito ad una cucciolata di Snowshoe ha confermato di essersi innamorato di questi gatti a prima vista.

Il colore che poi caratterizzerà i felini in età adulta si manifesta a partire dai primi dieci giorni dopo la nascita. Per quanto riguarda invece le caratteristiche comportamentali noterete già nei primi giorni di vita di questi gatti la predisposizione all’attaccamento degli umani.

Salute

In generale i gatti di questa razza hanno una vita lunga e in salute tuttavia è sempre buona norma assicurarsi della tara ereditaria dei gatti che si prendono con sé per assicurarsi buone possibilità di vita in salute.

Indicazione sull’alimentazione

Lo Snowshoe è un gatto che ha molto appetito, ama infatti nutrirsi con una buona quantità di carne. Per quanto faccia bene una dieta fatta di proteine della carne per un apporto sufficiente di grassi e proteine è importante regolare sempre la dieta del gatto in maniera bilanciata.

Particolare attenzione va prestata ai carboidrati che devono essere somministrati in quantità ridotta per evitare il sovrappeso che può scatenare il diabete nel gatto. Vista la fama di questi gatti di essere dei grandi buongustai il consiglio è quello di stabilire insieme all’aiuto dei veterinari le razioni da somministrare.

Toelettatura

La cura del pelo di questa razza è abbastanza semplice, avendo un pelo corto infatti è necessaria una semplice spazzolata di tanto in tanto.

Allevamenti

Lo Snowshoe non è molto conosciuto in Italia, tuttavia è apprezzato dagli estimatori della razza ed è considerato una rarità. Sul sito ufficiale Anfi Italia potrete scoprire se ci sono allevatori con affisso di questa razza nella vostra zona.

Prendersi cura dello Snowshoe

Come anticipato questi gatti amano la compagnia ma vogliono vivere in tranquillità e poter miagolare ogni tanto in silenzio. Chi sceglie di allevare uno Snowshoe deve essere molto empatico con questo animale domestico e cercare sempre di capire le sue esigenze trattandosi infatti di una razza molto sensibile.

Lo Snowshoe è un gatto che ha bisogno dei suoi spazi ma anche dei momenti di gioco in comune. Trattandosi inoltre di un felino moto intelligente, per farlo felice dovrete spesso stimolarlo attraverso giochi di curiosità ed esplorazione.

Ama curiosare ed arrampicarsi per questo un tiragraffi dotato di diversi piano potrebbe essere un regalo particolarmente apprezzato. Cercate sempre di prestare attenzione al linguaggio del corpo del vostro gatto per capire cosa ha da dirvi: si sente solo o ha bisogno di più attenzioni? Da bravi padroni dovrete creare una connessione con il vostro animale domestico.

Curiosità

Soffrendo la solitudine lo Snowshoe potrebbe apprezzare molto la compagnia di un altro gatto e persino quella di un cane.

Non tutti lo sanno ma questa razza ha una certa predisposizione per la caccia, potreste quindi organizzare dei giochi per lui per dargli la possibilità di inseguire e cacciare prede: ama coltivare questo talento.