Regno Unito: RSPCA emette un avviso per sospetti avvelenamenti di gatti

Le indagini sono in corso ma si temono attacchi mirati e intenzionali ai danni dei gatti

Purtroppo, ancora troppo spesso, ci ritroviamo a parlarvi della cattiveria e della viltà umana. Sicuramente, in quanto proprietari di cani e gatti, molti di noi sono abituati ad avere costantemente paura che qualcuno possa far del male ai nostri quattrozampe. In particolare, i sentimenti di paura aumentano quando veniamo a conoscenza di possibili cibi avvelenati lasciati in giro. Questo è esattamente ciò che sta avvenendo ad Hull, una cittadina inglese. La situazione è così brutta che l’RSPCA si è trovata costretta ad emettere un avviso.

L’RSPCA è una famosa associazione che opera nel Regno Unito per il benessere degli animali. Come vi anticipavamo, ha dovuto emettere un avviso a causa di alcuni episodi davvero sospetti che si sono verificati nella cittadina di Hull. Infatti, alcuni gatti sono stati trovati morti a causa di un avvelenamento. Secondo Hull Live, gli attacchi ai felini sarebbero mirati e intenzionali, ma le indagini sono ancora in corso.

Ad aver perso i suoi due gatti a causa di un avvelenameto è Sophie Ahmed. La donna è rimasta sconvolta dopo aver trovato Chase e Milo morti in un vicolo. In un primo momento ha trovato solo Chase, che aveva tre anni. Sulle cause della morte di questo gattino non ci sono dubbi: si tratta di avvelenamento.

Leggi anche: Avvelenamento del gatto: cause, sintomi e rimedi

Due mesi dopo, la Sophie Ahmed ha trovato morto anche l’altro gatto, Milo. Le cause della morte di Milo sono ancora in fase di determinazione, ma sia la donna che il suo veterinario sono abbastanza convinti che si tratti di avvelenamento. Perchè? Secondo Hull Live, Sophie Ahmed ha trovato biscotti sospetti vicino all’area in cui giaceva il corpo del suo gatto. Li ha descritti come mescolati insieme ad una sostanza sconosciuta.

Questa terribile situazione, ha portato l’ispettore della RSPCA Clair Mitchell a lanciare un avviso pubblico “Dobbiamo informare i proprietari del fatto che in questa zona di Hull riteniamo che i gatti siano presi di mira. I residenti devono stare all’erta se vedono qualcuno posare cibo o se vedono qualcosa di sospetto.I veterinari hanno confermato che la causa della morte del gatto morto a febbraio è avvelenamento. Ancora non abbiamo conferme per il secondo caso, ma Milo si trovava nella stessa zona e anche il proprietario ha trovato del cibo con qualcosa dentro. Suggerisce che qualcuno sta cercando di indurre i gatti a ingerire questa sostanza”.

Non ci resta che sperare che a Hull questa situazione si risolva il prima possibile.

Leggi anche: Caly, la gattina sopravvissuta all’avvelenamento, cerca casa

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati