Respirazione dei gatti: come funziona e tutti i diversi modi di respirare

Gattino a pancia in su

Sappiamo davvero tutto sulla respirazione dei gatti? Si tratta di un argomento così vasto che noi siamo sicuri che la risposta sia no.

Questo perché il vostro amico a quattro zampe può respirare in moltissimi modi diversi, ognuno dei quali ha un significato diverso. Vediamo insieme quali sono i diversi modi di respirare del felino.

Ovviamente, molto spesso quando si ha a che fare con un cambiamento nella respirazione, vuol dire che ai nostri gatti sta succedendo qualcosa di diverso. Ecco perché è molto importante conoscere tutte le tipologie di respirazione, per poterne valutare le conseguenze.

Gatto con la bocca aperta

Lenta respirazione

Se il vostro gatto inizia a respirare in maniera molto lenta, quasi affaticata, allora dovete prendere la situazione in mano.

Il vostro amico a quattro zampe, infatti, potrebbe esser rimasto vittima di un avvelenamento o un’encefalite, ovvero un’infiammazione del cervello. Meglio portarlo subito dal vostro veterinario di fiducia.

Rapida respirazione

Anche in questo caso, potrebbe esserci qualcosa che non va. La respirazione rapida, infatti, è un altro dei campanelli d’allarme, anche se in genere meno grave.

Gatto che sbadiglia

Il vostro felino potrebbe avere un po’ di ansia o di paura e potrebbe anche essere stressato. Non si tratta, però, di un sintomo che preannuncia solo un problema emotivo.

La respirazione rapida, infatti, può annunciare anche un problema di salute. Il gatto potrebbe avere la febbre, un colpo di calore, ma anche problemi al cuore o ai polmoni, oppure il diabete. Anche in questo caso, quindi, se la condizione dura a lungo, meglio portare il vostro amico a quattro zampe dal veterinario.

Gatto che miagola

Respirazione rumorosa o ruvida

Anche in questo caso, potrebbe trattarsi di un problema da non sottovalutare. Se il vostro amico a quattro zampe inizia a respirare in maniera rumorosa, allora sarà meglio portarlo dal veterinario.

Respirazione flebile o sibilante

Il vostro gatto respira molto piano oppure produce un fischio? Anche in questo caso, non è molto normale.

Potrebbe essere vittima di problemi di asma, malattie batteriche o problemi cardiaci. A volte, il gatto respira in maniera flebile anche perché ha ingerito troppo pelo. In ogni caso, comunque, meglio non rischiare e portarlo a far vedere al vostro veterinario di fiducia.

Gatto che dorme sulla schiena

Miagolio

Anche il miagolio, se cronico e perdurante, può essere un modo per segnalare un problema. In fin dei conti lo sappiamo, è il loro modo di parlare.

Se il vostro gatto inizia a miagolare in maniera incessante e quasi senza sosta, è molto importante capire quale sia il problema. Ovviamente, infatti, non è sicuramente un comportamento normale.

Fusa

In ultimo finiamo con il tipo di respirazione più bella: le fusa. I gatti fanno le fusa per esprimere piacere, gioia e felicità.

L’importante, come sempre, è che non si esageri. Secondo gli esperti, infatti, le fusa continuative e quasi senza sosta possono essere un campanello d’allarme.