Scruffy, il micio che ha ritrovato la sua umana 8 anni dopo essere sparito

Questo micio è stato lontano dalla sua umana per molto tempo, poi per un motivo preciso è tornato a casa

La storia di questo gatto di nome Scruffy è molto commovente. Lui è stato lontano dalla sua umana per otto lunghi anni. Ma un giorno è tornato a casa per un motivo ben preciso. Nessuno si aspetterebbe mai una cosa del genere!

Tracey è un’amante degli animali da sempre, ma il suo preferito è il gatto. Fortunatamente, la vita le ha permesso di averne uno tutto suo, ovvero Scruffy. Lei lo amava più di qualsiasi altra cosa ed era molto affezionata a lui.

Un giorno però, il suo micio è scomparso improvvisamente. Ha passato interi mesi a cercarlo e a tappezzare il suo quartiere di volantini con le sue foto sopra, ma non c’era nessuna traccia del suo amato gatto. Stava iniziando a perdere la speranza, anche se non si è mai arresa.

Ha continuato per diversi mesi senza avere nessun risultato, fino a quando non ha perso completamente la speranza. Erano passati troppi anni, chissà dove era finito il suo Scruffy. Eppure, otto anni dopo, eccolo che è sbucato sullo zerbino di casa sua.

Tracey appena lo ha visto non poteva credere ai suoi occhi, ma lo ha riconosciuto subito. Il suo fidanzato era molto più scettico, ma ben presto è stato smentito. Quel micio era visibilmente trasandato, ma era proprio il suo gatto!

“Ho saputo che era lui non appena ha miagolato. Mio marito non era troppo sicuro, ma io l’ho capito subito. Sono stata molto contenta di vederlo. Mi sono innamorata di lui, non appena l’ho visto quando era solo un gattino ed è sempre stato il mio gatto preferito. E’ sempre stato molto amichevole e affettuoso ed è ancora così”. ha detto Tracey.

La donna vedendo l’aspetto stanco e non curato del micio, lo ha portato immediatamente dal veterinario. Ma quando è arrivata lì, ha avuto una brutta sorpresa: Scruffy aveva un tumore alla cavità orale e non c’era più niente da fare, l’unico consiglio del dottore era l’eutanasia.

Ma Tracey non ha voluto fare l’iniezione perché pensa fermamente che il suo micio sia tornato appositamente a casa. “Non ho voluto farlo per adesso, perché è tornato a casa per un motivo e voglio passare un po’ di tempo con lui”.

La donna ha spiegato anche che il gatto si è ripreso e ha iniziato a giocare. I farmaci per il momento stanno funzionando, ma Tracey sa che Scruffy non ha molto tempo. Lei sa che è tornato per morire insieme alla sua famiglia e stargli per l’ultima volta vicino.

Infatti, il micio non si allontana mai dalla sua umana e la segue passo per passo. Insomma, nessuno saprà mai cosa ha fatto questo gatto per otto lunghi anni. Una cosa è certa, ha voluto salutare per l’ultima volta la sua umana preferita che lo ha accolto come se non fosse mai andato via!

LEGGI ANCHE: Rebecca, la gatta speciale che non riesce a trovare casa a causa della vescica neurologica

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati