Stagno (LI), due gattini lanciati dentro una scatola sulla FI-PI-LI

Gattino che mangia

Una brutta notizia arriva da Stagno, Livorno, con due gattini lanciati all’interno di una scatola sulla Fi-PI-LI.

Una notizia che si va ad aggiungere alle tante notizie di cronaca di cui praticamente ogni giorno vi parliamo.

Storie di gatti abbandonati, maltrattati o peggio ancora uccisi da coloro che avrebbero dovuto prendersene cura.

Gattino con il proprietario

 

Felini che hanno assaggiato sulla loro pelle quanto crudele e violento sappia essere l’essere umano. Essere umano che, non sempre, può definirsi il migliore amico degli animali.

Per fortuna, però, nella storia di oggi ci sono entrambe le tipologie dell’essere umano. C’è quello crudele e violento e anche quello che invece si è trasformato in un eroe.

Come detto siamo a Stagno, in provincia di Livorno e gli sfortunati protagonisti della vicenda sono due gattini di pochi mesi di vita.

Stagno (LI), due gattini lanciati dentro una scatola sulla FI-PI-LI1

L’altro protagonista è Mattia Doccini, un ragazzo di 24 anni di Terricciola, in provincia di Pisa. È lui l’angelo custode di uno dei gattini, l’unico che è sopravvissuto.

Mattia si trova a bordo della sua auto sulla Firenze-Pisa-Livorno. Improvvisamente, da una Kia Sportage grigia, uno dei passeggeri apre la portiera posteriore e lancia una scatola.

In un primo istante, Mattia pensa si tratti di rifiuti. Ma poi dalla scatola esce un gattino che, rotolando sull’asfalto, finisce sotto una macchina che non può nulla per evitarlo, perdendo così la vita.

Gattino che osserva

L’alto gattino rotola invece dalla parte opposta, finendo in un fossato. Mattia si ferma e lo va a soccorrere.

Purtroppo, del conducente della Kia nessuno sa niente. Mattia non ha fatto in tempo a leggere la targa dell’automobile, poiché la sua unica priorità era il felino in difficoltà.

Il gattino sta già meglio e da questa brutta avventura è riuscito anche a trovare qualcosa di positivo. Mattia lo ha adottato, aggiungendolo agli altri cinque gatti che già ci sono in casa sua.

Il piccolo si chiama Inferno, proprio come ciò che ha passato. E a proposito di brutte storie. Ecco la notizia dei gattini abbandonati dentro ad un sacco salvati dai Pompieri.