Attenzione a questo comportamento del tuo gatto, potrebbe svelarti più di quanto pensi

Vivere con un peloso è meraviglioso, ma ci sono comportamenti dei gatti che devono essere compresi per rendere il proprio felino felice

Vivere con un peloso è davvero un’emozione unica in grado di dare tantissime gioie; tuttavia i pelosi a volte assumono atteggiamenti che non sono sempre facili da capire. Le difficoltà aumentano soprattutto quando non si ha molta dimestichezza con i pelosi. Spesso ci si chiede perché il gatto segue il padrone costantemente e cosa si nasconde dietro questo comportamento.

Un gattino che segue sempre un padrone è un gattino che si sente sicuro con il padrone; mostra quindi gratitudine e tantissimo amore. Spesso ci si chiede se il gattino riconosce la mamma; ma quando questa non c’è loro cercano la stessa sicurezza nel padrone. Inoltre contatto visivo costante è sintomo di profondo amore; probabilmente il gatto quando è solo in casa soffre molto la solitudine. Quando siete a casa quindi tenderà a guardarvi sempre e cercherà sempre un contatto.

Amare un gatto significa anche comprendere le necessità e i bisogni del peloso; spesso si crede che i gatti non siano in grado di dare amore o che non sono dei gran coccoloni. In realtà non è così, anche i gatti sono molto affettuosi, ma a differenza del cane, non lo sono sempre. Infine è importante che un gatto che segue sempre il padrone può essere anche un gatto annoiato. Se il gatto è annoiato e vuole giocare, emana dei segnali che devono essere letti. Tra i segnali che emana un gatto è possibile notare la posizione della coda che tende a restare dritta con la punta incurvata, la tendenza a miagolare e a correre per casa.

Sfortunatamente le ore di attività dei felini non sono confacenti quasi mai alle abitudini umane; i gatti infatti tendono ad essere più iperattivi nelle primissime ore della mattina e durante le ore serali, orari che spesso non coincidono con gli orari di uscita e di rientro a casa dell’umano. Tuttavia è importante riuscire a dedicare al peloso dei momenti ben precisi, per evitare che la troppa iperattività inespressa si trasformi in fastidio notturno, soprattutto quando si dorme.

Vi è piaciuto questo video? Leggi anche come Un gattino disturba un cucciolo di Golden Retriever (VIDEO)