Carla, la gattina sola in un cespuglio viene salvata (VIDEO)

carla gattina sola cespuglio viene salvata

Passò tutta la notte a gridare con tutte le sue forze, cercando disperatamente l’aiuto di qualcuno. Questa gattina di nome Carla provò ogni cosa per farsi ascoltare e alla fine ce la fece, perché una gentile signora recepì il messaggio.

carla gatta donna gentile salvataggio

Proprio la donna decise di aspettare qualche oretta prima di raccogliere il felino nato da pochi giorni. Di solito questi gatti hanno maggiori probabilità di sopravvivere se con loro è presente la mamma, purtroppo il caso non fu questo.

Alla fine la signora prese Carla e la portò dentro casa; una chiamata raggiunse il rifugio Chatons Orphelins Montréal, in Canada, e un uomo si presentò alla porta di casa. Fred, questo il suo nome, ringraziò la signora e prese con sé la piccoletta.

carla gattina comincia a muoversi

Una veloce visita al veterinario e poi dritti verso la casa del giovane soccorritore, dove Carla avrebbe iniziato una nuova vita. La piccola si adagiò nella sua confortevole culla e vi rimase per giorni, fra l’amore e le attenzioni di tutti.

Dopo circa 2 settimane, Carla cominciò ad aprire i suoi occhietti e fu un evento spettacolare. Non solo, la piccoletta iniziò anche ad acquisire sempre più energie, che sfruttò a dovere fin da subito.

Per prima cosa imparò ad uscire dalla sua comoda culla per esplorare ogni angolo della casa, così da non farsi perdere nulla. Molte furono le occasioni in cui Carla dimostrò il suo amore nei confronti di Fred o di altri soccorritori.

carla gattina ginocchia persone hobby

Salire sulle ginocchia delle persone e ricevere dei meravigliosi massaggi sul pancino divenne l’hobby preferito della gatta.

Con il passare dei giorni, in seguito delle settimane, Carla capì sempre di più l’importanza di vivere in una casa e di non rimanere mai sola.

carla gattina trova casa

Proprio una famiglia si interessò a lei e le fece visita; il suo entusiasmo fu la caratteristica che maggiormente colpì quelle persone, che presto presero il nome di mamma e papà, perché decisero di adottare, una volta per tutte, la piccola Carla.