Chebon, il gatto che ha riabbracciato il proprietario dopo 7 anni

Storia del gatto Chebon

Il protagonista della storia di oggi si chiama Chebon ed è un gatto che, dopo la bellezza di sette anni, è riuscito a riabbracciare il suo proprietario che non aveva mai spesso di aspettarlo.

La storia di Chebon è una di quelle storie che ci insegnano che nella vita non bisogna mai perdere la speranza.

Il gatto Chebon

Perché riuscire a riabbracciare il proprio amico a quattro zampe dopo 7 anni può sembrare una cosa impossibile. Eppure noi vi abbiamo già raccontato molte vicende simili.

Come la storia di Sasha, il gatto che ha riabbracciato il suo proprietario dopo 5 anni o la storia di Miss Kitty il gatto che ha riabbracciato la sua famiglia dopo 10 anni.

E anche il gatto Chebon, dopo sette lunghissimi anni, è riuscito a ricongiungersi con il suo proprietario, un uomo che non aveva mai perso la speranza.

Gatto Chebon

Da un giorno all’altro, Chebon era scomparso. Robert l’aveva cercato in lungo ed in largo, senza mai perdere la speranza.

Il loro era un legame unico e Robert aveva addirittura rimandato il proprio trasferimento per ritrovare il suo speciale amico a quattro zampe.

Quando Chebon scomparve, infatti, Robert era sul punto di trasferirsi dalla California in Ohio. Ma l’uomo non poteva andarsene senza il suo felino e così aveva rinunciato al trasferimento.

Gatto che esce da una scatola

Ma dopo circa un anno e mezzo di ricerche senza nessun risultato, alla fine Robert non ha potuto più rimandare il trasferimento ed è volato in Ohio.

Tutto senza mai perdere la speranza. E quando alcuni giorni fa ha ricevuto quella telefonata tanto attesa, quasi non riusciva a credere alle proprie orecchie.

Qualcuno dall’altro lato del telefono era sicuro di essere in compagnia del suo amato Chebon.

Gatto abbracciato al proprietario

Era stata una signora a ritrovare il suo amico a quattro zampe. Il gatto Chebon era a bordo strada con un aspetto decisamente malaticcio, probabilmente denutrito e disidratato.

Dopo la prima visita dal veterinario è venuto fuori che quel felino non era un randagio, ma un gatto con tanto di microchip.

È così che la clinica veterinaria è riuscita a risalire al suo proprietario. Mike è volato immediatamente a Los Angeles, dove finalmente ha potuto riabbracciare il suo amico a quattro zampe che per tanti anni aveva aspettato.