Sasha, il gatto che ha riabbracciato il suo proprietario dopo 5 anni

Gatto che osserva

Vi raccontiamo la storia di Sasha, il gatto che ha potuto riabbracciare il suo proprietario dopo ben 5 anni e a 2mila chilometri di distanza.

Chiunque di voi abbia un felino a combinare guai per casa, sa benissimo l’ansia che si prova a lasciarlo uscire da solo.

Gatto Sasha

Ognuno di noi ha infatti provato almeno una volta la paura che potesse non ritornare più a casa e dunque sa bene di che cosa stiamo parlando.

Non è la prima volta, tra l’altro, che vi raccontiamo storie di amici a quattro zampe che si riuniscono ai loro proprietari dopo molto tempo.

Un po’ come la storia di Violet, il gatto che ha riabbracciato il suo proprietario dopo 3 anni o quella di Miss Kitty, il gatto che ha riabbracciato la sua famiglia dopo 10 anni.

Gatto sopra tiragraffi

E la storia di Sasha è decisamente simile. Perché al gatto Sasha ci sono voluti ben 5 anni per poter riunirsi al suo proprietario, Viktor Usov.

Ed è stato proprio Viktor a raccontare la sua vicenda. Il giovane ragazzo, che vive a Portland, nell’Oregon negli Stati Uniti aveva praticamente perso le speranze di poter riabbracciare il suo amico a quattro zampe.

5 anni fa il felino non rientrò a casa e il dolore di Viktor fu tantissimo. Il ragazzo le provò di tutte per ritrovarlo, con battute di ricerche, denunce, appelli e chi più ne ha più ne metta.

Ma del suo amico a quattro zampe, nessuno ebbe più notizie. E nonostante la speranza sia sempre l’ultima a morire, è inutile negare che dopo 5 anni ognuno di noi avrebbe perso la speranza.

Il gatto Sasha

Così quando alcuni giorni fa Viktor ha ricevuto la telefonata in cui lo avvisavano di aver trovato il suo gatto, lo stupore è stato tantissimo.

Sasha si trovava al Santa Fe Animal Shelter, un rifugio per animali del Messico a più di 2mila chilometri dalla vecchia casa di Sasha.

Storia del gatto Sasha

Una distanza notevole che poco rivela della vita di Sasha degli ultimi suoi 5 anni. Il rifugio per animali è riuscito a risalire al proprietario del felino grazie al microchip.

Dopo un breve viaggio in aereo, Sasha e Viktor si sono potuti riabbracciare. Oggi il gatto è già tornato nella sua vecchia casa, pronto a riprendere da dove aveva lasciato.