Come spazzolare un gatto siberiano

Il Siberiano è uno di quei gatti che richiedono cure adeguate da parte nostra: vediamo qui come spazzolarlo a dovere.

gatto siberiano su un prato

In questo articolo vi forniremo qualche suggerimento su come spazzolare un gatto siberiano. La spazzolatura è un’operazione di cui molti felini, soprattutto quelli a pelo lungo, hanno regolarmente bisogno e non solo per motivi estetici: un eccesso di peli morti sparsi in giro per casa e sul loro corpo, infatti, può portare ad alcuni problemi per l’animale, come la formazione di boli di pelo nel suo tratto digerente.

gatto siberiano sul pavimento

Un altro vantaggio di queste particolari sessioni di tolettatura, inoltre, consiste nel permettervi di controllare con attenzione le condizioni della pelle del micio e abituarlo gradualmente a essere maneggiato da voi, sviluppando un rapporto di reciproca fiducia con lui. Cercate di abituarlo fin da subito a questi momenti usando la massima delicatezza e cercando di metterlo il più possibile a suo agio.

siberiano al guinzaglio

Questa razza in particolare è dotata di un pelo medio-lungo fatto apposta per proteggere l’animale dal freddo intenso della Siberia: d’inverno esso è decisamente più folto, e in questo periodo basterà spazzolarlo un paio di volte alla settimana per mantenerlo sano e pulito. Nei mesi più caldi, invece, il Siberiano perde gran parte del sottopelo invernale e per questa ragione sono necessarie per lui spazzolature più frequenti a partire da aprile, quando cominciano a fare la muta.

3 cuccioli di siberiano

Cominciate utilizzando un pettine metallico a denti larghi: passatelo delicatamente sul pelo del gatto seguendo il verso di crescita e facendo particolarmente attenzione a orecchie, zampe e addome, dove è più probabile che si formino dei nodi. Se ne incontrate uno abbiate cura di non tirare troppo violentemente; se ci riuscite, afferrate i peli interessati sotto al nodo, così da non provocare dolore all’animale mentre cercate di scioglierlo.

In seguito ripetete lo stesso processo con un pettine (sempre metallico) a denti più stretti, per eliminare anche i nodi più piccoli. Si tratta di un’operazione che non dovrebbe “rubarvi” più di una decina di minuti in totale.

gatta siberiana in giardino