Comportamento gattini: cosa fanno e come gestirli

Arriva un cucciolo di felino in casa? Qual è il comportamento dei gattini molto piccoli? Vediamo cosa fanno durante il giorno e come gestirli

comportamento gattini

Abbiamo deciso di accogliere un cucciolo di felino in casa? E come lo gestiamo? Vediamo qual è il comportamento dei gattini nelle prime settimane di vita e cosa possiamo fare noi per aiutarli ad abituarsi al nuovo ambiente.

Gattini e ambiente

gattino cucciolo

Gestire un gattino cucciolo è una cosa molto delicata a cui dedicare le dovute attenzioni. Un gattino di poche settimane ha seriamente bisogno di tante cure da parte della mamma ma anche di noi padroncini che ci impegneremo per diventare suoi amici e anche un po’ “genitori”. (Per avere più informazioni riguardo ai gattini piccoli e come educarli, si rimanda al link).

I gattini molto piccoli, soprattutto nelle prime settimane di vita, passeranno la maggior parte del loro tempo a dormire: è fondamentale creare per loro gli spazi idonei per sentirsi al caldo e in completo relax.

gattino e farfalla

Essendo molto piccoli, i gattini sono sempre a rischio di infezioni e sono molto cagionevoli. Cercheranno sempre il caldo e un ambiente accogliente: questo calore sarà dato prima di tutto dalla mamma. Poi, noi padroncini dovremo essere bravi a mettere cuccette e plaid caldi per proteggerlo da possibili correnti d’aria.

Le cuccette sono importanti perché il gattino le percepirà come ambienti fatti apposta per lui, dove poter dormire e rilassarsi. Cosa fare dunque? Fargliele trovare almeno due in casa sarà un gesto preso come un buon inizio per stabilire una grande amicizia con noi padroncini. Nei primi tempi, il gattino dormirà probabilmente anche su di noi, vicino a noi, addosso a noi, per percepire lo stesso calore della mamma.

comportamento dei gattini

Pian piano poi si staccherà e inizierà ad esplorare l’ambiente circostante, al quale si abituerà con la dovuta calma. Quello che non dovrà mancare quando si decide di avere un gatto in casa è: ciotola per cibo e ciotola per acqua, cuccette (più di una in diverse stanze), lettiera (da pulire costantemente), giochini vari e tiragraffi. Così creeremo fin da subito un ambiente consono al gattino.

Gattini e comportamento

comportamento gattini con mamma

Qual è invece il tipico comportamento dei gattini?  I primi giorni di vita, sarà la mamma ad occuparsi del cucciolo, sarà lei a insegnargli ogni singola cosa da sapere per affrontare la vita, da come mangiare, come bere, come e dove fare i bisogni. Il gattino prenderà lei come punto essenziale di riferimento e modello da imitare e a cui aspirare.

Un gattino molto piccolo, al quale si danno le dovute attenzioni, dovrebbe essere in piena salute: man a mano che cresce, svilupperà anche il suo tono muscolare e sarà presto nel pieno delle sue forze! Non dimentichiamoci di fargli i dovuti controlli e vaccini dal veterinario per assicurarci che tutto possa andare per il meglio e che lui sia protetto da eventuali malattie.

comportamenti gattiin che giocano

Avrà molta fame, tanto che cercherà la mamma per l’allattamento molto spesso e anche più volte al giorno: dopo aver mangiato, sarà sicuramente tranquillo e rilassato. Con il tipico movimento di “fare la pasta“, fatto con le zampe anteriori, il cucciolo stimolerà le mammelle della mamma. Così facendo, prenderà il latte necessario al nutrimento: questo è un gesto tipico, che verrà spontaneamente.

Dalla terza settimana circa in poi, il gattino dovrà cominciare a diminuire l’assunzione di latte: il gesto spontaneo della poppata sarà bloccato da mamma-gatto che lo aiuterà a distaccarsi pian piano per imparare ad ingerire cibo diverso.

Piano piano inizierà allora il periodo dello svezzamento. Questo comprenderà un cambiamento radicale dell’alimentazione che farà abituare il gattino a cibi sempre più consistenti. La sua fame si placherà mano a mano: bisognerà comunque controllare sempre la quantità di cibo da somministrargli, per evitare che sia troppo ingordo e esageri.

gattino cucciolo esplora mondo

Essendo un cucciolo, ciò che non dovrà MAI mancare è il gioco. Sia la mamma sia noi padroncini saremo i suoi amici e compagni di giochi! Prendiamo dei giochini che lui possa rincorrere, con cui giocare a “nascondino”, che possa considerare come prede da scovare e acciuffare. Diamogli poi tutte le attenzioni del caso. Anche da parte nostra, grattini, coccole, giochini con cui stimolarlo saranno ben accetti: tutto questo lo renderà felice!

Il nostro gattino sarà esattamente come un neonato che scopre il mondo gradualmente. Sarà sempre molto vivace, pieno di vita e pronto a divertirsi con ogni cosa che trova! Si ambienterà pian piano al luogo e ci farà capire fin da subito se è ben disposto nei nostri confronti. Parole d’ordine per un cucciolo di gatto saranno dunque: dormire, mangiare, giocare! Se saremo in grado di dargli queste attenzioni, sarà amore!