Conoscete il Gatto della Befana? Ecco la storia di questo Micio leggendario

Non tutti conoscono la storia del gatto della Befana; eppure questa storia è piena di magia e di grandissimi ed emozionanti colpi di scena

Oggi è il sei gennaio, il giorno della Befana, giorno in cui terminano le vacanze invernali; questo però è anche il giorno del gatto della Befana, di cui pochissimi conoscono la storia. Una leggenda narra che tanti anni fa esistevano solo ed esclusivamente gratti tigrati; esisteva un solo gatto nero e questo gatto era della Befana. Il micio di colore nero accompagnava sempre la Befana nei suoi viaggi per la consegna dei doni e quando terminava l’Epifania il gatto andava in letargo; insieme alla sua dolce padrona, la Befana.

Ogni sei gennaio entrambi uscivano dal letargo per portare doni ai bambini. Una volta però il gatto nero fece l’ultimo viaggio con la Befana. Mentre i due andavano come al solito in giro per consegnare i doni ai bimbi, il gatto erroneamente ha fatto cadere un regalo. Il gatto non confessò di essere stato lui, ma la Befana lo sapeva; questa però, a differenza di quanto si possa credere, non si arrabbiò, ma disse al gatto una cosa molto importante.

Siccome non era mai successo che un regalo andasse perduto, egli stesso doveva diventare il dono; il gatto nero venne catapultato all’interno di un camino e alla fine di questo, c’era ad attenderlo un bambino. La gioia di quest’ultimo era incontenibile, non era mai stato così felice. Finalmente aveva un amico con cui trascorrere il suo tempo, non era più da solo; uno splendido e bellissimo e unico, fino ad allora, gatto nero era arrivato da lui per fargli compagnia.

I genitori commossi da tutta quella gioia non riuscirono a negare al piccolo il suo dolce gattino, sceso dal camino, direttamente per lui. Decisero quindi di tenerlo con sé e di permettere al loro piccolo figlio di essere felice. Da quel giorno, quel peloso non era più il gatto della Befana, ma il mondo si è ritrovato in compagnia di dolcissimi gatti neri; questi non contro ogni mal pensiero non portano sfortuna. Portano anzi gioia, fortuna e soprattutto rendono meno soli, realizzando i desideri dei bambini. Ecco anche Giornata del Gatto Nero: il 17 novembre si celebra il micio dalla reputazione più sfortunata

Vi è piaciuto questo video? Gatto nero: tra superstizioni, leggenda e verità