È morto Barney, il gatto che ha vissuto per vent’anni in un cimitero

Barney ha consolato i parenti dei defunti per ber vent'anni. Ora ha attraversato il ponte dell'arcobaleno

Barney, un gatto dal manto rosso vissuto per bel vent’anni in un cimitero negli Stati Uniti, aiutando i parenti dei defunti consolandoli e regalandogli affetto nei loro momenti più difficili, è morto.

Il gatto è stato sepolto nello stesso cimitero che era diventato da tempo la sua casa.

Il gatto Barney ha vissuto per tanto tempo nel cimitero di St. Sampson Parish, a Guernsey, e la sua discreta e dolce presenza è stata d’aiuto e di conforto a moltissime persone.

La sua famiglia viveva vicino, ma, quando queste persone avevano cambiato casa, il micione aveva scelto di tornare al cimitero dove veniva regolarmente accudito e coccolato dagli impiegati dello stesso.

Ogni volta che veniva celebrato un funerale o qualcuno entrava per lasciare dei fiori ai suoi cari defunti, Barney era lì presente.

gatto davanti ai loculi

La sua morte ha commosso tante persone che l’avevano conosciuto e avevano apprezzato la sua tenera e affettuosa compagnia.

“Sempre ho sentito che mia figlia non era sola quando Barney era lì… mi mancherai davvero tanto, Barney!” . Queste le parole scritte da una madre sul suo profilo Facebook.

“Dio ti benedica, caro Barney, ricorderò per sempre quel pomeriggio nel quale mi prostrai sull’erba del cimitero e tu ti accoccolasti vicino a me per due ore. Avevo davvero bisogno di un amico, e tu sei stato il mio angelo. Riposa in pace, caro Barney, adesso ti prenderei cura dei nostri cari in Paradiso.” . Ha commentato un uomo.

Gli impiegati del cimitero hanno posto un necrologio sul periodico locale, in maniera che tutti sapessero che Barney, meraviglioso gatto arancione, era passato a miglior vita. È stata eretta per lui una lapide con una targhetta in sua memoria. Se l’è meritata.

Riposa in pace, Barney.

Ti ha colpito questa storia? LEGGI ANCHE: Il gattino Simon ha ricevuto gli onori che gli spettavano dopo oltre mezzo secolo (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati