Gatti e veterinario: come scegliere quello giusto per il vostro felino

Lo sappiamo bene, quando si parla di gatti o di qualsiasi altro animale domestico, la scelta del veterinario è di vitale importanza.

Scegliere la persona adatta a noi e alle nostre esigenze, in grado di capire il nostro amico a quattro zampe, è il primo passo da fare quando si accoglie un felino in casa.

Un gatto tigrato in cura dal veterinario

Ma come scegliere quello giusto? La prima cosa che vogliamo dirvi è che non esiste la scelta perfetta in assoluto. Al massimo, esiste la scelta perfetta per voi e per il vostro felino.

Una cosa che molto spesso tendiamo a sottovalutare è che il veterinario deve essere sì in grado di capire il gatto, ma anche in grado di capire noi. Ognuno di noi ha un proprio carattere e una propria personalità, che riversa anche nel rapporto con il proprio felino.

Un gattino dal veterinario

C’è chi si preoccupa subito, chi invece tende a lasciar correre o chi ha bisogno di sapere per filo e per segno tutto ciò che succede al proprio amico a quattro zampe. Per ognuno di queste tipologie di persone, dunque, sarà da preferire un veterinario piuttosto che un altro, dal momento che anche loro hanno la propria personalità.

E allora le persone che si preoccupano troppo o sono un po’ troppo ansiose dovranno scegliere qualcuno con il sangue freddo, qualcuno in grado di calmarle. Oppure, coloro che tendono a sottovalutare tutto dovranno optare per chi invece è molto scrupoloso e attento.

Gatto visitato

Ma torniamo a parlare di gatti perché, in fin dei conti, il veterinario serve a loro. Come scegliere, dunque, quello migliore per il vostro amico a quattro zampe?

Ovviamente, inutile dirlo, ognuno di noi sarà tentato di partire da ciò che gli amici consigliano. È un giusto passo, anche se poi, come detto, ciò che va bene ai vostri amici potrebbe non andare bene a voi.

Cercate in ogni modo di optare per una persona con la quale sapete comunicare, della quale vi fidate ad occhi chiusi.

Gatto in cura da un veterinario

Ovviamente, anche i servizi offerti dovranno essere sul piatto della bilancia. Se la clinica veterinaria mette a disposizione macchinari per esami particolari, ben venga. Ecografie o radiografie, ad esempio.

Anche la reperibilità è un fattore da non sottovalutare mai. Meglio se la clinica è aperta 24h su 24. In caso contrario, assicuratevi che il veterinario abbia un recapito telefonico in caso di emergenze.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati