Gatti, perché amano dormire sui nostri vestiti?

Gatti e vestiti

I gatti amano dormire sopra i vestiti, una situazione abituale per chi vive con i felini di affezione; non certo una novità ma un’abitudine che è parte integrante della routine quotidiana. È un classico della vita casalinga, basta appoggiare un indumento sul letto o sopra una sedia per ritrovarceli comodamente adagiati. Un’associazione immediata e difficile da impedire con buona pace del proprietario che dovrà eliminare i peli di troppo con svariate spazzolate d’ordinanza. Ma scopriamo insieme cosa spinge i gatti verso gli abiti di casa.

Vestiti e tessuti, una passione

Gatti e vestiti

Non è certo una scelta casuale e dettata dal bisogno del momento, il gatto di casa preferiscono di gran lunga dormire sopra gli abiti e gli indumenti. Una preferenza che supera anche la comodità del letto e del divano in favore dei tessuti indossati o da indossare, che siano freschi di bucato o meno non ha importanza: il gatto li adora. Per questo motivo non è così inconsueto intercettarlo mentre sonnecchia sul vestito appoggiato sul letto o sulla sedia, oppure mentre rotola sullo stesso spargendo tutti i suoi peli.

Non solo anche armadio e lavatrice sono una vera attrattiva per il quadrupede, in particolare se lasciati inavvertitamente aperti. La passione sembra aumentare se il colore dell’indumento risulta in contrasto con la tonalità cromatica del pelo del micio, una combinazione spesso letale ma impossibile da impedire. Chi vive con un gatto è ben consapevole della situazione e più che rassegnato a dover indossare abiti ricoperti di peluria svolazzante nonostante le spazzolate vigorose.

Calore e tessuti

Gatti e vestiti

Il gatto dorme sui vestiti perché è attratto dal calore che questi sprigionano specialmente se appena recuperati dall’asciugatrice, oppure riposti dopo la classica stiratura o ancora se smessi dopo averli indossati tutto il giorno. Nonostante non soffra particolarmente il freddo ama raggomitolarsi su qualcosa di morbido e dal tepore avvolgente. Ma questa scelta è dettata anche da una sorta di preferenza personale che lo spinge a scegliere gli abiti perché risultato più morbidi rispetto alle lenzuola oppure al copridivano, confermando quindi la capacità di distinguere i tessuti per tipologia e comodità.

Comodità e protezione

Gatti e vestiti

Acciambellarsi si vestiti è una scelta precisa dettata dalla possibilità di modellarli facilmente, così da creare una sorta di tana comoda e confortevole. Anche la cesta dei panni è particolarmente attraente perché in grado di svolgere un ruolo protettivo, del resto i gatti amano gli spazi contenuti capaci o di schermarli dal mondo. Un esempio sono proprio le ceste dei panni, l’interno della lavatrice, i cassetti ed i ripiani dell’armadio.

Odore ed appartenenza

Gatto che dorme

Anche l’odore svolge un ruolo chiave nella scelta, un abito è in grado di conservare il profumo del proprietario quindi qualcosa di familiare che rientra nel mondo del gatto stesso. Il quadrupede è un animale territoriale non solo nei confronti degli spazi casalinghi ma anche dei suoi abitanti ed in particolare nei riguardi dell’umano del cuore, rotolarsi sui suoi vestiti determina l’appartenenza reciproca. Senza dimenticare il fascino che un abito riveste se appoggiato sopra un’altra superficie, una sorta di contrasto molto ambito specialmente se anche la colorazione risalta sulla base di appoggio.