Gattini: dopo quanto aprono gli occhi

Gattini

L’apertura degli occhi dei gattini è una fase molto delicata, in particolare durante il primo periodo della loro esistenza quando mostrano una forte dipendenza dalla madre. I sensi non sono ancora completamente sviluppati, per questo mamma gatta si prenderà totalmente cura di loro allattandoli e pulendoli. Quello dell’ingresso nel mondo è un momento importante che diventa ancora più complicato se i piccoli sono orfani, per questo è necessario seguire con attenzione questo passaggio assicurandogli tutte le cure del caso.

Gattini alla nascita, cecità momentanea

Gattini

I gattini giungono al mondo completamente ciechi, sordi e senza denti ma ciò che li guida è un istinto naturale che li porta a raggiungere le mammelle materne ed il latte. Nonostante i sensi non siano sviluppatissimi i piccoli sfruttano la loro incredibile energia e l’olfatto per muoversi e dibattersi, così da conquistare una posizione di privilegio accanto a mamma gatta. È una comunicazione molto particolare quella che si instaura tra di loro: mentre la madre fa le fusa per catturare la loro attenzione e tranquillizzarli i piccoli succhiano il latte, muovendo le zampe sul ventre materno. Quello che successivamente verrà ripetuto con il proprietario, una sorta di impasto che rilassa e tranquillizza. La cecità dei piccoli dura per circa 10 massimo 15 giorni, mentre dopo pochi giorni l’udito inizia ad attivarsi.

Gattini: i primi dieci giorni di vita

Gattini

Il periodo neonatale inizia dal momento del parto, i piccoli hanno gli occhi chiusi fino al decimo giorno di vita mentre i movimenti sono limitati allo spazio accanto alla madre. Non potendo muoversi autonomamente risultano piuttosto goffi miagolando con insistenza, sia per richiamare l’attenzione della madre sia per ricevere le poppate. Al termine della prima decade avverrò l’apertura degli occhi, una panoramica sul mondo non ancora molto nitida e chiara. Gli occhi appaiono di un blu intenso ma non definitivo, con vista è ancora ofuscata e poco chiara, i miglioramenti avverranno gradualmente nel tempo permettendo ai cuccioli di riconoscere la madre ed i fratelli, sia visivamente che dal punto di vista olfattivo.

Occhi ed infezioni

Gattini

La madre avrà cura di pulire e detergere i piccoli ma in sua assenza il proprietario dovrà svolgere questo ruolo importante, in particolare se i cuccioli sono stati trovati abbandonati per strada ed a rischio infezione. Il supporto del veterinario è fondamentale, potrà consigliare cure e metodologie per il bene dei cuccioli e della loro crescita. Il rischio infezione oculare potrebbe rivelarsi molto alto, in particolare durante le prime settimane, per questo il proprietario dovrà detergere delicatamente la parte con una garza o del cotone sterile imbevuto con poca acqua tiepida o camomilla.