Gattino bloccato nello spartitraffico

Non sapeva nessuno come fosse finito lì ma, verosimilmente, poteva morire se non lo avessero salvato in tempo

Tutto immaginavo dalla vita tranne che un piccolo pelosetto potesse rimanere intrappolato in un posto così pericolo. Ma, andiamo con ordine e cerchiamo di capire perché il nostro migliore amico a quattro zampe, nonché protagonista di questa storia, sia finito in un posto così terribile e terrificante.

Il dolcissimo gattino bloccato nello spartitraffico ha il mantello completamente nero. Perciò la sua identificazione non poteva essere del tutto facile e, per fortuna, qualcuno si accorse di lui. Non è insolito, purtroppo, trovare gattini come lui in strada. E questo è dovuto ad un fenomeno ben preciso che, ahimè, non ha confini: l’abbandono.

Il nostro gattino, bloccato nello spartitraffico, infatti, è sicuramente vittima di un’azione davvero crudele nei suoi confronti. Lo lasciarono in mezzo alla strada come un oggetto vecchio. E lui, spaventatissimo dalle macchine che gli sfrecciavano intorno, non poté fare altro se non cercare riparo da qualche parte.

LEGGI ANCHE: Jenny: gattina abbandonata in uno scatolone cerca una famiglia affettuosa

E, purtroppo, il piccolo pelosetto trovò il suo rifugio nello spartitraffico, dove rimase bloccato a lungo, senza cibo ne acqua. Con il terrore che, se fosse riuscito ad uscire da quella posizione, lo avrebbero sicuramente ucciso con una macchina. Dal momento in cui parliamo di una strada statale.

Infatti, ci troviamo all’altezza della Statale 96 all’altezza di Modugno, la stessa che porta ad Altamura, in Puglia. E qui, fortunatamente qualcuno si accorse di questo piccolo pelosetto di poche settimane appena. E, non potendo aiutarlo personalmente ebbe la meravigliosa idea di chiamare le guardie ecozoofile del Nogez.

Le quali fecero un lavoro impeccabile portandolo via immediatamente da quel posto terribilmente pericoloso. In particolare l’uomo, che ha nome Roberto Ferrara, subito si mise all’opera utilizzando un particolare richiamo per gattini. E, il piccolo subito iniziò a miagolare cercando aiuto.

Fortunatamente, il piccolo è in ottima salute e non ha bisogno di cure. Ma solo di una famiglia adottiva che se ne possa prendere cura per sempre e, soprattutto, che gli faccia dimenticare un momento così terribile della sua vita!

LEGGI ANCHE: Due gatti si rilassano durante la stagione della fioritura dei ciliegi in Giappone

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati