Gattino che fa compagnia all’autista di un bus

Questo dolcissimo gattino è diventato ben presto il migliore amico di questo autista di autobus

La storia di questi due ragazzi diventati amici inseparabili è la cosa più bella che leggerete oggi, ne sono più che sicura. Non sempre, infatti, si può trovare un amico pelosetto su un autobus, ma questa volta è accaduto. La storia che vi sto per raccontare oggi parla proprio di un gattino che fa compagnia all’autista di un bus. E i due pian piano diventano migliori amici e il piccolo pelosetto non en vuole più sapere di scendere dal mezzo.

E pensa che la cosa migliore per lui sia di rimanere con il suo amico, che durante le pause lavorative gli da tantissimo latte da bere e gustare. Infatti, il piccolo pelosetto salì sull’autobus per la prima volta che era solo un piccolo neonato, non aveva ancora smesso di bere il latte. Ma l’autista era consapevole che non poteva lasciarlo solo, e abbandonarlo al proprio destino.

Così decise che la cosa migliore da fare era aiutarlo a sopravvivere in una città così frastornata di suoni e di auto. Non poteva lasciarlo in strada, e decise di adottarlo e di farlo stare con lui durante le sue ore lavorative e ciò ha migliorato la vita di entrambi. Che hanno trovato l’uno nell’altro un amico di cui fidarsi sempre. Ecco a voi la sua storia davvero molto tenera.

Questa è la storia di questo dolcissimo gattino che fa compagnia all’autista di un autobus. I due ora sono inseparabili e la gattina, che ora si chiama Ayala, non ne vuole sapere di allontanarsi dal bus. L’autista, infatti, che si chiama Joel Basallote, non pensava che la piccola si potesse abituare al suono del traffico e delle auto.

Invece, non solo si è abituata benissimo, ma ha anche deciso di passare lì la sua vita. E allora è diventata la migliore amica di tutti i passeggeri dell’autobus. Ormai ci sono persone che prendono il mezzo solo perché sanno che c’è lei. E così si fanno coccolare un po’ dalla sua vivacità.

Quando Ayala vuole stare in cabina con Joel basta che gli fa un cenno seguito da un “meow” che subito Joel la porta con se. E lì, vicino al posto di guida, lei ha una bellissima cuccetta nella quale dormire e riposare.

LEGGI ANCHE: Mercato San Severino, prima esce dal trasportino, poi dall’auto, si perde così il gatto Gino

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati