Gattino salvato da un attivista, era legato (VIDEO)

Questo gattino viveva una vita legato ad una corda strettissima che non gli permetteva i movimenti

Pensate a vivere la vostra vita legati in questo modo terribile, senza neanche la minima possibilità di movimento. Vi sentite già mancare l’aria? Ed è proprio questa la sensazione che questo piccolo pelosetto ha sentito sulla sua pelle per troppo tempo. Infatti, la storia che vi sto per raccontare oggi parla proprio di un dolcissimo gattino che è stato salvato da un attivista. E tutto ciò perché il suo proprietario lo rilegava in condizioni impossibili ed incompatibili con la vita. Il pelosetto aveva una piccola cuccia, per ripararsi dalle intemperie.

Ma quella stessa casine che doveva funzionare da protezione è diventata ben presto la sua cella. E questo perché il suo proprietario lo aveva legato con uno spago davvero troppo corto per potergli permettere di andarsene. Ma non solo, lui non poteva neanche muoversi, e dal video potete benissimo capire come questo laccio, legato così stretto, cominciava a causargli dei serissimi problemi di salute.

L’intervento dell’attivista è stato davvero tempestivo ed ha fatto si che il piccolo pelosetto non morisse di stenti. Al momento del salvataggio il proprietario del pelosetto non era in casa. Ma sicuramente, come dice lo stesso volontario animalista, ne pagherà le conseguenze legali.

LEGGI ANCHE: Gattina di razza Sphynx maltrattata: il salvataggio

Questo dolce gattino è stato salvato da un attivista che fortunatamente lo ha trovato ancora vivo. L’attivista animalista in questione si chiama Matheus Laiola, ed ha un profilo Instagram dove pubblica tutti i suoi salvataggi. Uno di questi riguarda proprio questo pelosetto dal mantello nero. Che ha svolto insieme ad un’altra collega, che si chiama Carla Negochadalle.

E’ lo stesso Matheus che ci racconta le condizioni disastrose in cui si trovava il piccolo gattino indifeso. Lui stesso che ci fa vedere quando questo laccio fosse stretto e quanto ancora poco da vivere rimaneva al gatto. Così, in queste condizioni lo portò immediatamente da un veterinario.

In modo tale che ricevesse le cure necessarie. Ma soprattutto per fare in modo che possa trovare presto una casa per lui, dove lo amino e lo curino ogni giorno. Speriamo inoltre che l’ex proprietario di questo pelosetto paghi davanti ad un tribunale ciò che ha fatto.

LEGGI ANCHE: Gattina si scopre incinta dopo il salvataggio

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati