Gatto butta via il cibo dalla ciotola: perché e come evitarlo

L’alimentazione del nostro amico a quattro zampe è proprietaria, ma se il gatto butta via il cibo dalla ciotola qualcosa non va. Scopriamolo insieme

gatto dentro ciotola

Un determinato comportamento cela sempre delle motivazioni, e questo vale anche per il gatto che butta via il cibo dalla ciotola. Che sia una richiesta di attenzione o il sintomo di un malessere, è bene capirlo per aiutare nel migliore dei modi colui che fa parte della famiglia a tutti gli effetti.

Per quanto la convivenza sempre più simbiotica tra bipede e quadrupede abbia ridotto il gap comunicativo inevitabile tra due specie così diverse fra loro, ci sono degli aspetti di non immediata comprensione e non bisogna dimenticarsene. Il nostro obiettivo, come sempre, è quello di fare un po’ di ordine in merito a un argomento su cui c’è confusione.

A una prima occhiata

crocchette per il gatto

Il gatto che butta via il cibo dalla ciotola mette in atto un atteggiamento apparentemente inspiegabile. In realtà, però, ha una ragione scatenante che vale la pena individuare con l’ausilio del proprio veterinario di fiducia che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza. Se escluderà problemi di natura organica, potrebbe consigliarci di avvalerci dell’esperienza di un etologo certificato che conosce bene il comportamento felino.

Uno degli atteggiamenti più misteriosi tra quelli che possono essere adottati dai felini è quando il nostro adorato Miao trasferisce fuori dalla propria ciotola la pappa che gli abbiamo messo a disposizione. Capita che la sposti anche molto lontano e che decida di consumarla in disparte. Una possibile spiegazione è la paura che qualcuno possa portargliela via e potrebbe dipendere da traumi pregressi. A tal proposito, può tornare utile sapere cosa significhi adottare un gatto traumatizzato e di cosa possa avere bisogno. Sicuramente una buona dose di pazienza in più e tanta comprensione per qualcuno che fa i conti con il proprio passato ogni giorno (esperienza certamente non facile).

Miao sta male

gatto mangia dalla ciotola

Chiedersi perché il nostro amico a quattro zampe metta in atto un comportamento simile è importante per scongiurare eventuali problemi di salute. Per quanto possa sembrare un modo di fare buffo e divertente, se non siamo noi a dover pulire, non va preso sottogamba né ci si deve affidare al fai da te. Potremmo peggiorare la situazione, non individuando tempestivamente la causa del malessere e la terapia più adeguata per la risoluzione del problema.

La nostra piccola palla di pelo potrebbe avere un problema ai denti. Il tartaro e la placca, eventuali carie, fratture non curate, occlusioni e stati di salute che spesso e volentieri dipendono dall’età che avanza possono portarla a optare per una soluzione del genere. Ecco allora che una visita odontoiatrica può toglierci ogni dubbio e alleviare le sofferenze di Miao.

La scelta alimentare

gatto mangia in giardino

Il gatto butta via il cibo dalla ciotola a causa della consistenza e della dimensione della pappa che abbiamo preparato oppure acquistato per lui. La dieta è un aspetto di vitale importanza, è il termometro del benessere di qualsiasi essere vivente e cambia in base alla fase della vita che si sta affrontando. L’alimentazione di un cucciolo, infatti, non può essere la stessa di un esemplare adulto né tantomeno quella di un anziano. Formule, consistenze, quantità: sono tutti aspetti che vanno valutati con attenzione.

Si tratta di un argomento che va affrontato con il proprio veterinario, evitiamo l’improvvisazione e – prima di apportare modifiche – aspettiamo il suo benestare. Se vogliamo provare un ingrediente mai sperimentato prima, facciamo una prova allergica con una piccolissima dose. Qualora non dovessimo notare reazioni anomale, proseguiamo secondo le indicazioni dello specialista, altrimenti cerchiamo un’alternativa valida ma innocua.

Se i croccantini sono troppo grandi e/o asciutti, il nostro amico a quattro zampe potrebbe fare fatica a consumarli ed è per questo che cerca una soluzione. Cerca una zona in cui appartarsi e poter spezzettare in tranquillità la propria fonte di sostentamento. Se Fido è stato abituato al kennel e lo vede come il suo rifugio, non stupiamoci se lo troviamo proprio al suo interno. Provare con del cibo umido al posto delle crocchette potrebbe essere la soluzione, ma prima parliamone con il nutrizionista.

Una questione di istinto

Non dimentichiamo mai che la nostra piccola palla di pelo, per quanto sia addomesticata, rimane un predatore che deve mangiare prevalentemente proteine di origine animale. Il gatto e la caccia hanno un legame atavico, che risale a quando viveva allo stato brado. Un aspetto che rimarrà per sempre scolpito nel suo dna.

Ecco allora che decide di preservare il proprio cibo, come sé qualcuno glielo potesse portare via dopo aver faticato per ottenerlo. Questo è un istinto che si manifesta soprattutto in presenza di altri gatti che porterebbero risvegliare la competizione. In sostanza, si fa vivo l’istinto di sopravvivenza, quello che muove il mondo intero.

Oppure di gusto

gatto goloso

Le papille gustative del nostro amico a quattro zampe non sono come le nostre e non sentono i sapori alla stessa maniera. Per questo motivo, e perché potrebbe essere tra quelle tossiche per Miao, le pietanze destinate a noi potrebbero non andare bene per lui.

Se il gatto butta via il cibo dalla ciotola quando gli propiniamo le bustine di pesce, pollo o manzo in salsa potrebbe trattarsi di una questione di mero gusto. Parlarne con il veterinario di fiducia potrebbe rappresentare la soluzione. A tal proposito, ecco come fare mangiare tutta la pappa al gatto.

E se la causa fosse la ciotola?

Dopo aver passato al setaccio ogni possibile causa, organica, psicologica, interiore ed esteriore, non è rimasto che il contenitore. Ebbene, sì, anche la ciotola potrebbe incidere sul comportamento di Miao quando mangia. Il materiale, l’odore, una scarsa igiene: sono tutte ragioni che potrebbero spingere il nostro amico a quattro zampe a ‘emigrare’ altrove.

Non dimentichiamo che se la ciotola è troppo piccola il nostro adorato Miao potrebbe avere qualche problema con le vibrisse: i baffi che lo aiutano nell’orientamento e non solo. Il pasto è un momento molto importante, qualcosa che merita la massima attenzione, non certamente un aspetto secondario della vita. Vale per i felini, ma anche per qualsiasi altro essere vivente.

Gusti, esigenze e personalità vanno tenute in debita considerazione. Idem per gli spazi e i tempi. Micio deve avere massima autonomia quando si tratta di assaporare la sua pappa. Possiamo stare certi che le nostre attenzioni porteranno a dei miglioramenti e la nostra palla di pelo ce ne sarà grata.