Perché il mio gatto ha sempre la coda sollevata?

Ci sono tanti motivi per cui possiamo vedere un gatto con cosa sempre sollevata, vediamo insieme quali sono e cosa vuole dirci Micio

I gatti assumono spesso posizioni che sembrano strane, come quando si addormentano nei posti più impensabili, raggomitolati su se stessi. A volte compiono anche dei gesti che non capiamo e di cui non conosciamo il significato ma che invece i nostri amici a quattro zampe stanno facendo per mandarci un messaggio ben preciso.

Gli animali infatti comunicano con il linguaggio del corpo. Il nostro compito è quello di imparare a conoscerlo per interpretare al meglio le loro esigenze e aiutarli in caso di bisogno. Come il caso del gatto con coda sempre sollevata. Il nostro Micio, con la sua coda, può dirci davvero tante cose. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Linguaggio del corpo, cosa dice il gatto con la coda

Come abbiamo già detto, i gatti usano il linguaggio del corpo per comunicare, sia con i loro simili che con noi esseri umani. Tuttavia, per noi non sempre è facile riuscire a comprendere il messaggio che ci stanno lanciando e in alcuni casi potrebbe anche riguardare una grave questione di salute.

A volte i nostri amici a quattro zampe fanno espressioni strane con il viso o assumono posizioni apparentemente buffe. In questi casi non dobbiamo fermarci a sorridere, ma indagare sul significato di questi gesti, come il gatto con coda sempre alzata.

Il gatto usa la coda per esprimersi. Principalmente è un mezzo per comunicare con i suoi simili, ma anche con gli esseri umani. Un gatto usa la coda per interagire costantemente con il suo ambiente. Ma perché un gatto muove la coda quando lo accarezzi? Perché muovono la coda quando sono sdraiati? O perché scodinzolano quando parli con loro?

La coda alzata del gatto può assumere diverse posizioni e ognuna ha un significato proprio. Tenete presente però che i gatti non sono tutti uguali. Ad incidere sulla loro personalità e sul loro carattere sono spesso esperienze di vita vissuta, che possono essere negative o positive. Di conseguenza ogni gatto reagirà in maniera diversa ad ogni singola situazione, anche se ci sono – naturalmente – dei tratti in comune.

Questi gatti, a seconda del loro background, esprimeranno e comunicheranno di conseguenza con il loro ambiente. Per questo motivo è impossibile scrivere un manuale preciso di “come capire i gatti“, poiché ogni individuo è unico.

Se non possiamo generalizzare sulla comprensione è perché non possiamo farlo sul linguaggio. Non esiste infatti un “dizionario del comportamento felino”. Ciò significa che per comprendere il proprio gatto, è necessario dedicare tempo e attenzione per scoprire e osservare il suo comportamento specifico e il linguaggio del corpo. Ma vediamo insieme quali significati può assumere una coda del gatto sempre alzata.

Coda del gatto sollevata: segno di felicità

L’espressione più comune di un gatto con coda sempre sollevata è la felicità. In generale, una coda alzata viene interpretata come una postura positiva del gatto. Questa postura è anche nota per indicare uno stato di felicità, rilassamento e/o benessere.

La coda sollevata del gatto, però, può anche assumere posizioni diverse e creare una sorta di disegno in aria. Ad ognuno di questi corrisponderà un significato diverso. Ecco perché quando vediamo un gatto con la coda alzata, non dovete subito pensare che sia semplicemente felice. Il suo comportamento potrebbe indicare anche altri stati d’animo. Per individuarli dovete prestare attenzione anche ad altri segnali, gesti e atteggiamenti. Se le cose vi sembrano troppo strane o insolite, vi suggeriamo di riferire tutto al vostro veterinario di fiducia e chiedere un suo parere. Vediamo insieme alcuni casi.

Gatto con la coda alzata e tremante. Se il vostro gatto ha la coda alzata e tremante, significa che la vostra presenza genera gioia. Può capitare che il vostro amico a quattro zampe si comporti così quando rientrate a casa dopo una giornata fuori, un po’ come il cane che fa le feste. Il vostro pelosetto vi sta comunicando che è felice di vedervi e gode della vostra compagnia.

Coda sollevata verso l’alto e allungata. Si dice che un gatto con la coda rivolta verso l’alto stia vivendo un momento di amichevole tranquillità. Se il vostro gatto sfoggia questa coda sollevata, significa che è felice e si sente sicuro di sé in quell’ambiente specifico.

Coda in su e leggermente in avanti, che ricade sulla schiena. Sollevando la coda in questo modo, il gatto lascia scoperte le ghiandole anali. Questo però non deve essere interpretato come comportamento sessuale. Il suo è solo un gesto amichevole che invita all’interazione. Nel mondo felino, i gatti lo fanno non solo per “presentarsi”, ma anche per dimostrare fiducia e complicità con gli altri individui della loro comunità. Pertanto, quando notate che il vostro gatto si solleva e muove la coda sulla schiena quando lo accarezzate, è un segno che è felice per la vostra compagnia.

Coda del gatto a punto interrogativo, che significa

A volte, la coda sollevata di un gatto assume la forma di un punto interrogativo. Sembrerà strano ma è proprio così. Non che il gatto conosca il significato del punto interrogativo e lo faccia di proposito, ma in maniera naturale la sua coda assume questa posizione quando il micio è incerto su qualcosa nei suoi dintorni.

L’incertezza però non è associabile automaticamente a qualcosa di negativo o di positivo. Può trattarsi per esempio di semplice curiosità. Un gatto con coda sempre sollevata di questo tipo può volerci dire principalmente due cose, vediamole.

Coda sollevata ad angolo. Il gatto può posizionare la coda sollevata ad angolo quando percepisce nuovi stimoli nel suo ambiente e non sa come reagire. Ad esempio, quando un animale o una persona sconosciuta entra in casa vostra per la prima volta. In questi casi, è importante che il contatto iniziale tra il gatto e questi stimoli avvenga attraverso un rinforzo positivo. Consentite e incoraggiate il vostro felino a sentirsi “invitato” a esercitare la sua curiosità ed esplorare questa nuova presenza nel suo ambiente.

Coda con punta uncinata: questa coda forma letteralmente visivamente la forma di un “punto interrogativo”. Questa è generalmente riconosciuta come una posizione riservata o timida, ma non contiene né rappresenta sentimenti di minaccia o rabbia. Questo modulo indica semplicemente che il tuo gatto non è sicuro di qualcosa che sta accadendo nel suo ambiente, portandolo ad adottare un atteggiamento conciliante.

Coda sollevata e arricciata: il gatto è arrabbiato

Se il vostro gatto ha la coda alzata e arricciata come la coda di un maiale, con peli spessi e ispidi, fate attenzione. Questa forma della coda di solito suggerisce che il vostro gatto è arrabbiato o si sente spaventato e questo può renderlo più aggressivo. In questo caso, ci sono altri segni del linguaggio del corpo del gatto che possono chiarire se il vostro gatto è arrabbiato o spaventato. Fate attenzione per esempio alla posizione delle orecchie, se sono puntate all’indietro o di lato, se la colonna vertebrale è estesa o le pupille dilatate.

Se il vostro gatto ha una coda sollevata che sembra agitata o con spasmi, dovrebbe prendetelo come un segnale negativo. I gatti assumono spesso questa posizione per comunicare che stanno iniziando a sentirsi stressati o arrabbiati. Questa forma della coda dovrebbe essere presa come un avvertimento che il vostro gatto vuole essere lasciato solo. Pertanto, in questo caso, è meglio allontanarsi un po’ e lasciarlo tranquillo ai suoi spazi.

Inoltre, se notate che il vostro gatto è spesso spaventato o aggressivo, vi consigliamo di consultare il veterinario per assicurarvi che il micio non sia malato. Dopo aver scartato qualsiasi causa di malattia, potete consultare un etologo per identificare la causa di questo comportamento anomalo. Un professionista sarà in grado di stabilire un trattamento adeguato in base alle esigenze specifiche del vostro gatto.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati