Gatto con un occhio solo scomparso da cinque anni viene ritrovato su una piattaforma petrolifera

É davvero assurdo quello che la vita può riservarci e l'assurda storia di questo gattino ne è la prova lampante

Un gatto nero con un occhio solo, scomparso cinque anni fa, ritrovato su una piattaforma petrolifera. Basterebbero queste poche parole per poter scrivere o raccontare una meravigliosa storia di fantasia e avventura, piena di azioni spericolate che vedono come protagonista un felino. Ma quella di Dexter è una storia tutta vera e forse anche più assurda di un racconto di fantasia.

piattaforma petrolifera

Uno dei responsabili della Sspca, società scozzese per la prevenzione della crudeltà verso gli animali, ci ha raccontato questa assurda storia. Il gattino non era tornato a casa cinque anni fa e da allora non c’erano state più sue notizie. Negli scorsi giorni è stato avvistato su una piattaforma petrolifera, all’interno di un container. A dare l’allarme è stato uno dei lavoratori della piattaforma.

LEGGI ANCHE: La gattina salta per catturare un uccellino in giardino e la proprietaria si fa prendere dall’ansia (VIDEO)

Aimee Findlay, uno dei responsabili ha commentato: “Non abbiamo idea di come il gatto sia finito lì“. Effettivamente è davvero un mistero quello di Dexter. Secondo i dati del suo GPS si evince che, oltre alla piattaforma a largo delle coste scozzesi, il felino aveva transitato per la prigione di Peterhead nell’Aberdeenshire. Come sia arrivato dalla prigione al container finito sulla piattaforma petrolifera nessuno l’ha capito. 

container arancione

La cosa più importante è che, grazie al microchip, si è risaliti anche alla sua proprietaria, Bridie Dorta, che ha detto sorpresa: “È sempre stato un vagabondo. È andato via qualche anno fa e da allora non abbiamo più sentito nulla di lui. Non ci saremmo mai aspettati che tornasse qui“. Fortunatamente Dexter è riuscito a riunirsi con la sua famiglia senza problemi e speriamo che ora non vada a cacciarsi in altri guai. Questa storia evidenzia ancora una volta l’importanza dei micro-cip sui nostri animali.

LEGGI ANCHE: Grevy, il gatto randagio che era molto spaventato

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati