Gatto e cane non vogliono stare separati e trovano una soluzione ingegnosa (VIDEO)

Una mini colonia mista in casa, ma ci sono due pet particolarmente uniti. Un gatto e un cane non vogliono stare separati ed ecco che risolvono così

Prima di tutto si vede una porta nera, a vetri, che divide due pet che si guardano a distanza. Sono un gatto e un cane che non vogliono stare separati. Guardano il padrone e non ottengono nulla, ma non si danno per vinti, soprattutto Miao.

L’ingegno del felino rosso ha la meglio e, con un piano davvero divertente e ripreso da un video pubblicato subito dopo la prima foto, riesce a superare un ostacolo che inizialmente appare insormontabile.

LEGGI ANCHE: Kiki, la gattina che nessuno vuole adottare perché felv+

Si nota una zampetta farsi largo fra la struttura della porta e la porta stessa. Con la pazienza e la tenacia tipiche dei felini, Micio riesce nel suo intento e si riunisce al suo compagno di avventure Labrador.

Gatto e cane non vogliono stare separati e risolvono

Anche se non ci sono né documenti fotografici né video, pare che fra i tanti quattro zampe che condividono casa ci sia una certa complicità. Seppure separatamente, appaiono tutti sereni e a proprio agio. Perché sanno di essere accuditi e coccolati.

Contrariamente a quanto si possa pensare (almeno mi riferisco all’immaginario collettivo), non è affatto raro vedere due amici a quattro zampe di specie diversa fare amicizia. Ecco perché il gatto e il cane non vogliono stare separati e non si arrendono allo status quo.

Inoltre entrambe le razze, Labrador e Gatto Europeo, si prestano a questa commistione. Sono entrambi dotati di un’empatia fuori dal comune e riescono ad affidarsi facilmente, a meno che il proprio interlocutore non mandi segnali di pericolo.

Soprattutto se sottoposti a una socializzazione fatta ad hoc, sia il Labrador, che il gatto rosso nella sanno dimostrare sentimenti di lealtà e fedeltà rari. Sono leali e sempre presenti quando si tratta dei membri della famiglia. Per loro si butterebbero nel fuoco, darebbero la vita.

Queste razze (si anche i felini) sono particolarmente indicati per la pet therapy nelle corsie degli ospedali e nelle case di cura. La loro capacità di familiarizzare e di trasmettere sensazioni positive, amore allo stato puro rappresentano una sorta di antidepressivo naturale per coloro che sicuramente non si trovano in una condizione ottimale.

LEGGI ANCHE: Il gatto arancione si dimostra un vero antipatico mentre la padrona lo stava riprendendo (VIDEO)

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati